News Blockchain

Anche il cachemire si affida alla blockchain

cashmere mongolia - Anche il cachemire si affida alla blockchain

Secondo Coco Chanel un cappotto di cachemire rappresentava lo strumento perfetto per assicurare protezione alle donne, insieme ad un paio di occhiali neri. Un convincimento talmente diffuso da aver spinto le grandi case di moda ad affidarsi con grande entusiasmo a questa lana morbida e setosa, tanto da farla identificare con il lusso.
I maggiori produttori di cachemire sono la Cina (67%) e la Mongolia (22%). Quello di maggior pregio, però, si trova in Scozia e in Umbria. Proprio nella regione centrale del nostro Paese è situato il distretto della maglieria, cui partecipano 1700 imprese che impiegano 7mila addetti, con mezzo miliardo di euro di fatturato.
Numeri che sono in grado di far capire la necessità di preservare la produzione e la commercializzazione di un capo così iconico. In vendita, infatti, è possibile trovare prodotti da 2mila euro e altri che possono costarne appena 30. Una forbice di prezzo che, con tutta evidenza, non può che essere attribuita alla contraffazione di cui il materiale è oggetto ormai da molto tempo.

Il cachemire punta sulla blockchain

La necessità di proteggere la filiera produttiva e contrastare, per quanto possibile, le imitazioni, ha spinto anche le aziende del settore ad affidarsi alla blockchain. Un esempio in tal senso è quello fornito da Convergence.tech, una start-up canadese, che ha appena concluso i test su un proprio programma pilota che ha il compito di aiutare i pastori nomadi mongoli a tracciare e certificare il cachemire prodotto.
Condotto nell’ambito dello United Nations Development Program (UNDP), il programma fa leva su Backbone, la piattaforma di tracciabilità basata su Ethereum che è stata sviluppata da Convergence.tech nel corso degli anni precedenti.

L’applicazione mobile

La stessa azienda canadese ha inoltre creato un’applicazione per dispositivi Android, cui è stato delegato il compito di contrastare il problema causato dalla ormai cronica mancanza di trasparenza che affligge il  settore. Grazie ad essa i pastori possono registrare le loro balle di cachemire, dopo che le stesse sono state equipaggiate con etichette di identificazione a radiofrequenza, grazie alle quali diventa possibile un efficace tracciamento dei prodotti.
Proprio questi dati, in combinazione con la tecnologia Backbone, sono infine in grado di garantire al meglio i consumatori, i quali possono verificare il percorso compiuto dal capo cui sono interessati nel corso dell’intero ciclo produttivo e anche l’impatto ambientale da essi generato. Un tema molto avvertito dai consumatori e che potrebbe essere affrontato al meglio proprio grazie all’avanzamento tecnologico in atto.

A proposito di Convergence.tech

Convergence.tech è una società fondata nel 2018, che nonostante la giovane età ha già avuto modo di farsi apprezzare per il tasso di innovazione dei propri servizi in ambito blockchain. In particolare l’azienda canadese ha già sviluppato un registro fondiario basato sulla tecnologia dei registri distribuiti per lo Stato dell’Haryana, in India e un sistema cui è delegato il compito di gestire gli stipendi delle forze dell’ordine in Afghanistan.
Nei prossimi mesi l’azienda nordamericana dovrebbe inoltre essere in grado di iniziare progetti analoghi in Perù, mentre sta sviluppando piani tesi al contrastare il cambiamento climatico, altro tema sempre più caldo presso l’opinione pubblica e che potrebbe trarre notevole giovamento da un connubio con la blockchain.

Comprare Criptovalute? Exchange Binance Binance

Dario Marchetti

Sono laureato in Lettere e Filosofia alla Sapienza di Roma, con una tesi sul confine orientale d'Italia alla fine della Prima Guerra Mondiale. Ho collaborato con svariati siti su molte tematiche e guidato il gruppo di lavoro che ha pubblicato il CD-Rom ufficiale della S.S. Lazio "Storia di un amore" e "Storia fotografica della Magica Roma".

Post simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button