News Blockchain

Anche l’assistenza agli anziani si rivolge alla blockchain

Per una società che tende ad invecchiare sempre di più, non solo in Italia, l’assistenza agli anziani ricopre un ruolo sempre più importante. Anche da un punto di vista economico, nonostante il fatto che spesso una errata informazione spinga molti a pensare al welfare esclusivamente come un costo, quando invece rappresenta una vera e propria opportunità. Basterebbe ricordare le parole di Christine Lagarde, colei che reggerà le sorti della Banca Centrale Europea nei prossimi anni al posto di Mario Draghi, secondo la quale gli anziani e la loro longevità sarebbero un rischio per la tenuta del sistema. Parole estremamente discutibili, in quanto appunto disegnano una leggenda metropolitana al posto di una realtà. Andiamo a vedere il perché.

L’assistenza agli anziani è un’opportunità

A cercare di ribaltare la narrazione secondo la quale il welfare, e in maniera particolare l’assistenza agli anziani, sarebbe un peso per l’economia è il “Rapporto sul Bilancio di welfare delle famiglie italiane”, un documento curato da Mbs Consulting, gruppo italiano indipendente di business consulting, che è stato presentato a Roma, presso Palazzo San Macuto, nel passato mese di marzo. Lo studio in questione, infatti, lo considera un “settore produttivo” del tutto fondamentale, ricordando come esso sia in grado di collezionare un fatturato che ammonta a ben 143,4 miliardi nel corso del 2018, con un indice di crescita pari al 6,9% rispetto all’anno precedente, rappresentando circa l’8,3% del PIL tricolore. In base ai dati ricordati, possiamo concludere che il welfare rappresenta una delle principali industrie del Paese, andando addirittura a superare il giro d’affari dell’industria assicurativa (139,5 miliardi di raccolta tra ramo danni e vita) e quello del settore alimentare (137 miliardi di fatturato), sorpassando di gran carriera quello della moda (95,7 miliardi) e della filiera del mobile (41,5 miliardi). Un dato di cui sembra tenere debito conto il mondo delle imprese.

Il Blockchain Forum Italia

Nei giorni che hanno preceduto Halloween, Milano è stata teatro del Blockchain Forum Italia, un evento che ha ospitato oltre 600 aziende che utilizzano, o sono intenzionate a farlo nel prossimo futuro la tecnologia blockchain al fine di migliorare la propria struttura e operare grazie ad essa una riduzione dei costi.
Proprio nel corso dell’evento è stata annunciata una partnership tra Malta business e la cooperativa sociale Erga Omnes, con il fine di sviluppare un’app per il monitoraggio dei servizi di assistenza agli anziani. Se da un lato alcuni osservatori hanno stigmatizzato il fatto che in questo caso la tecnologia sarebbe usata impropriamente, dando vita ad un sistema privato in cui i dati immessi non sono verificabili, dall’altra va rilevato come proprio il fertile connubio tra blockchain e welfare potrà avere una ricaduta positiva non solo in termini di inclusione sociale, ma anche dal punto di vista economico. Confermando ancora una volta come probabilmente sarebbe ora di smetterla di indicare gli anziani come un peso e iniziare invece a pensare che proprio le loro complesse esigenze, in un mondo che per fortuna vede crescere l’aspettativa di vita, dovrebbero essere poste a base di un sistema economico in grado di unire socialità e convenienza.

Comprare Criptovalute? Exchange Binance Binance

Dario Marchetti

Sono laureato in Lettere e Filosofia alla Sapienza di Roma, con una tesi sul confine orientale d'Italia alla fine della Prima Guerra Mondiale. Ho collaborato con svariati siti su molte tematiche e guidato il gruppo di lavoro che ha pubblicato il CD-Rom ufficiale della S.S. Lazio "Storia di un amore" e "Storia fotografica della Magica Roma".

Post simili

Back to top button