News Bitcoin

ATM Bitcoin, in arrivo altri 300 in Florida

Sarà Coinme a posizionarli lungo il territorio statale

Gli Stati Uniti sono ormai da tempo il Paese con il maggior numero di ATM Bitcoin, a livello globale. Un primato destinato a rafforzarsi ulteriormente, proprio in considerazione della crescita di popolarità degli asset digitali presso gli investitori al dettaglio. Un trend il quale ha spinto più di un osservatore a vaticinare nelle ultime settimane l’ormai prossima adozione di massa delle criptovalute.
Proprio per quanto riguarda gli sportelli automatici BTC l’ultima notizia di rilievo arriva dalla Florida. Ove stanno per essere installati 300 ATM Bitcoin. Una notizia La quale conferma l’attitudine sempre più positiva dello Stato nei confronti del denaro digitale.

bitcoin atm - ATM Bitcoin, in arrivo altri 300 in Florida

La Florida è sempre più accogliente per le criptovalute

La Florida si appresta ad accogliere 300 ATM Bitcoin sul proprio territorio. A renderlo possibile sarà l’accordo raggiunto da Coinme, un exchange di criptovaluta, il quale provvederà a dislocare i chioschi in punti trafficati, agevolando di conseguenza chi intenda dotarsi di token. In particolare saranno posizionati all’interno dei punti vendita di generi alimentari di Miami, Tampa, Orlando e Jacksonville, ovvero i maggiori centri statali.
Chi vorrà, potrà trasformare il denaro contante in token, con un processo estremamente facile e rapido, il quale va in pratica ad eliminare ogni possibile complicazione.

A proposito di Coinme

Coinme è un exchange che ha iniziato ad operare nel corso del 2014, diventando negli anni successivi il più grande gestore di ATM Bitcoin dotato di licenza statale e l’azienda leader a livello globale in questo particolare settore. Sono infatti ormai più di 6mila gli sportelli automatici della società operanti in 44 Paesi di ogni parte del globo.
In questa occasione, Coinme si è avvalsa della collaborazione di Coinstar, altro peso massimo del settore. Si tratta infatti di un’azienda sorta nel 1991, che vanta oltre 20mila chioschi a livello mondiale. La quale, nel corso del tempo ha reso sempre più solide le basi del proprio successo allacciando rapporti con realtà produttive del calibro di Walmart, Sainsbury’s, Tesco e Carrefour. Tra i Paesi serviti, oltre agli Stati Uniti vanno registrati Canada, Irlanda, Regno Unito, Italia, Francia, Spagna e Germania.

Miami si propone come hub di criptovaluta a livello nazionale

La decisione di Coinme va a rendere ancora più evidente il ruolo assunto da Miami, ovvero quello di vero e proprio hub crittografico all’interno del territorio statunitense. Un ruolo del resto teorizzato in maniera organica da Francis Suarez, il sindaco della città. Il quale ha fatto leva su Bitcoin per cercare di attrarre aziende dello spazio crypto, decidendo in particolare di consentire i pagamenti in valuta digitale per un ampio ventaglio di casi. Ad esempio il versamento degli stipendi a favore dei lavoratori delle aziende municipalizzate, o quello di tasse e contributi dovuti da residenti e aziende. Cui si aggiunge la possibilità per il Comune di investire una parte dei suoi fondi in BTC.
Se Miami è il caso più eclatante dell’attenzione istituzionale verso gli asset digitali, occorre comunque sottolineare come non sia la sola realtà in questo ambito a muoversi in direzione dell’innovazione finanziaria. Sempre in Florida si deve infatti sottolineare la decisione in tal senso della contea di Seminole. Mentre nel 2018 è stato l’Ufficio del Tesoriere dell’Ohio a lanciare un portale per il pagamento delle tasse in criptovaluta. Il quale è stato poi sospeso nell’anno successivo, a causa di una questione legale insorta nel frattempo.

Comprare Criptovalute? Exchange Binance Binance

Dario Marchetti

Sono laureato in Lettere e Filosofia alla Sapienza di Roma, con una tesi sul confine orientale d'Italia alla fine della Prima Guerra Mondiale. Ho collaborato con svariati siti su molte tematiche e guidato il gruppo di lavoro che ha pubblicato il CD-Rom ufficiale della S.S. Lazio "Storia di un amore" e "Storia fotografica della Magica Roma".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button