News Bitcoin

Ben Askren fa proseliti nell’UFC

Il noto lottatore della Ultimate Fighting Championship (UFC), Ben Askren, sembra intenzionato a fare proseliti. Ormai da tempo grande appassionato di monete digitali, è infatti riuscito con il suo contagioso entusiasmo per l’innovazione finanziaria a conquistare alla causa un altro idolo della stessa federazione, Eddie Alvarez, più volte campione della categoria leggeri.
Quest’ultimo, infatti, dopo aver acquistato un Bitcoin ha voluto dare un preciso messaggio al mondo circostante: “Non voglio più restare in disparte”. Lo ha affermato su Twitter, rivolgendosi ai tanti ammiratori che lo hanno seguito anche nel mondo social. Dando vita ad una lunga serie di reazioni, per lo più positive, ma non solo.

I commenti al suo annuncio

Considerato il suo seguito, era abbastanza prevedibile che il messaggio di Eddie Alvarez andasse a sollevare molte reazioni. Tra le quali non si è fatta attendere quella di Mike Novogratz, il CEO della banca commerciale di criptovalute Galaxy Digital, il quale ha salutato la sua entrata nella squadra dei fans di BTC.
Mentre Saifedean Ammous, l’autore di “The Bitcoin Standard” ha invece chiesto ironicamente se Alvarez avesse letto il suo libro, per decidere di entrare sul ring per sostenerlo.

Chi è Eddie Alvarez

Eddie Alvarez è ormai da anni uno dei più noti e celebrati attori della UFC. Una federazione con la quale, peraltro, più di una volta si è trovato ai ferri corti, nel recente passato. In più occasioni, infatti, ha stigmatizzato con grade forza il fatto che a decidere chi debba andare avanti e chi no non è deciso dal reale valore degli atleti, bensì dalla volontà dei dirigenti della federazione, i quali possono fare e disfare a loro piacimento.
Un’accusa che è risuonata in particolare nel 2018, quando Alvarez ha attaccato Khabib Nurmagomedov, accusandolo di aver vinto un titolo di campione del mondo UFC combattendo contro un avversario, Al Iaquinta, il quale era in quel momento appena al numero 11 del ranking dei pesi leggeri.
Una polemica, quella con la federazione, la quale lo ha spinto ad assumere più di una presa di posizione durissima, sino ad invitare apertamente l’UFC a smetterla di fare giochetti. Una accusa risuonata un paio di anni fa, in occasione delle laboriose operazioni che hanno poi portato al rinnovo del contratto tra le due parti.

Ben Askren e l’halving

Come abbiamo ricordato, a fare da apripista al Bitcoin nel mondo della Ultimate Fighting Championship è stato Ben Askren. Il quale ha voluto rendere nota la sua passione per la regina delle criptovalute cambiando il suo nome e assumendo quello di battaglia “Bitcoin Halving May 13”. Una decisione assunta prima che si scoprisse l’anticipo di un giorno rispetto alle previsioni, nel conseguimento del blocco numero 630mila che farà scattare il dimezzamento delle ricompense spettanti ai miners.
Una decisione che ha comunque confermato la passione di Askren verso il Bitcoin, la quale lo ha peraltro spinto a denunciare Ripple alla stregua di una vera e propria truffa. Anche nel suo caso, come in quello di Eddie Alvarez, sembra proprio che le mezze misure non siano molto gradite. Ma, in fondo, è proprio questo che agli appassionati piace di più.

Comprare Criptovalute? Exchange Binance Binance

Dario Marchetti

Sono laureato in Lettere e Filosofia alla Sapienza di Roma, con una tesi sul confine orientale d'Italia alla fine della Prima Guerra Mondiale. Ho collaborato con svariati siti su molte tematiche e guidato il gruppo di lavoro che ha pubblicato il CD-Rom ufficiale della S.S. Lazio "Storia di un amore" e "Storia fotografica della Magica Roma".

Post simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button