News Crypto e cryptovalute

Benvenuto anno 2020: 5 previsioni che incidono sull’economia globale

Gli esperti temono una recessione economica globale per l’anno 2020, ma le grandi organizzazioni e i governi hanno un ruolo decisionale chiave per evitare conseguenze negative.

Ecco le cinque previsioni che possono incidere sul futuro dell’economia globale nel corso dell’anno 2020.

5 previsioni economiche che impatteranno nel 2020

L’anno 2019 si è rivelato un anno pieno di novità sul mercato delle criptovalute e tanti sono i fatti e gli eventi che hanno influito sull’economia globale.

Il mercato delle valute digitali ha registrato una certa ripresa soprattutto nel secondo trimestre del 2019.

Se osserviamo le performances dall’inizio dell’anno, la capitalizzazione complessiva del mercato delle criptovalute è aumentata del 60%.

Anche il Bitcoin ha segnato un trend rialzista nello stesso arco temporale.

5 previsioni anno 2020 - Benvenuto anno 2020: 5 previsioni che incidono sull'economia globale

Apple acquisirà una società di streaming multimediale

Lo scorso anno Apple è diventata la prima azienda al mondo e ha raggiunto valutazioni da trilioni di dollari.

Nel 2019 il titolo AAPL ha subito un trend rialzista del 90% e ha reso ricchi i suoi investitori.

Avendo dominato l’industria degli smartphone per un decennio con i suoi iPhone, Apple è la protagonista del cambiamento, il quale sta interessando l’intero settore.

Con le vendite di iPhone in calo negli ultimi anni, Apple sta espandendo i suoi servizi sul mercato degli accessori per la casa e degli “indossabili”.

Il CEO di Apple, Tim Cook, ha annunciato che Apple potrebbe lanciare i suoi occhiali AR nei prossimi 2-3 anni.

Inoltre, Apple tenterà di conquistare una leadership nel settore dello streaming multimediale e della distribuzione di contenuti.

Il mese scorso, Apple ha lanciato sul mercato i suoi servizi Apple TV +; inoltre, potrebbe acquisire colossi del calibro di Disney + o di Netflix, venendo a creare un flusso di entrate costante.

Indici come Dow Jones e S&P 500 sono scambiati ai massimi storici nonostante gli effetti prolungati della guerra commerciale USA-Cina.

I due colossi commerciali stanno tentando di trovare un accordo volto a porre fine a questa ostilità.

Ciò potrebbe dare un forte impulso ai mercati finanziari, tuttavia diversi analisti hanno previsto l’avvicinarsi di una possibile recessione nel 2020.

Tesla si fonderà con un altro brand automobilistico?

L’industria automobilistica globale sta subendo un cambiamento radicale con una maggiore attenzione sul segmento delle auto elettriche.

Inutile dire che la casa automobilistica americana Tesla è una delle leader e protagoniste di questo settore.

Tuttavia, Tesla è ancora relativamente molto giovane per competere con colossi del calibro di BMW e di Volkswagen.

Inoltre, Tesla potrebbe fondersi con il brand coreano Hyundai nel 2020.

L’abilità tecnica di Tesla, abbinata alla presenza sul mercato di Hyundai può consentire ad entrambe le aziende di raggiungere un notevole vantaggio competitivo nel lungo periodo.

Intervento giapponese per fermare il declino

Il Giappone sta cercando di fermare la decrescita del PIL, che è sceso al di sotto dell’1% nel 2019.

Per arrestare questa decrescita, il governo giapponese guidato da Shinzo Abe ha rilasciato un pacchetto di incentivi fiscali.

Secondo il rapporto di Business Insider:

La Banca del Giappone ha raggiunto i limiti della politica monetaria. Hanno tassi di cambio negativi, mantengono bassi gli interessi a lungo termine attraverso il controllo della curva dei rendimenti, stanno acquistando obbligazioni, azioni e immobili e hanno modificato il loro obiettivo di inflazione per porre un valido rimedio alla decrescita economica”.

Inclusione della valuta digitale CBDC nel settore bancario statunitense

Le principali economie hanno già iniziato a sperimentare i benefici e i rischi di avere una valuta digitale della banca centrale (CBDC).

La Cina ha accelerato lo sviluppo per digitalizzare lo Yuan e mira a ottenere un vantaggio sugli Stati Uniti nello spazio crittografico e a ridurre la dipendenza dal dollaro USA.

Fonti interne della Federal Reserve suggeriscono che anche gli Stati Uniti stanno lavorando per accelerare lo sviluppo del dollaro digitale.

Se le banche non riescono a tenere il passo con l’ondata FinTech, è probabile che trovino non poche difficoltà ad affrontare i cambiamenti nel settore bancario statunitense.

Gli Stati Uniti vogliono il controllo sui flussi di capitale

Il presidente Donald Trump e la sua Amministrazione stanno lavorando per raggiungere un vantaggio di lungo periodo nel commercio internazionale.

I punti di forza su cui investire nel 2020 sono: corporate governance e proprietà intellettuale.

La sfida è tutta da giocare!

 

 

 

Tags

Jacqueline Facconti

Laureata in Economia Aziendale e in Strategia, Management & Controllo con 110 e Lode presso l’Università di Pisa, redattrice e collaboratrice editoriale per vari blog e siti Economici e Business

Post simili

Back to top button
Close