News Bitcoin

Bitcoin, anche negli USA i tassi di interesse lo favoriscono

BTC potrebbe avvantaggiarsi ulteriormente con un secondo lockdown

bitcoin token - Bitcoin, anche negli USA i tassi di interesse lo favoriscono

I tassi bassi, o addirittura negativi, spingono molte persone lontano dai conti correnti bancari. Una tendenza molto evidente in gran parte dell’UE, ove le politiche della Banca Centrale Europea hanno spinto un gran numero di risparmiatori a cercare asset magari rischiosi, pur di spuntare rendimenti interessanti. Una tendenza la quale ha favorito ad esempio il trading online, ma non solo.
Negli Stati Uniti sta accadendo la stessa cosa. Con il lockdown delle attività produttive e il massiccio piano di aiuti deciso dall’amministrazione Trump per cercare di dare fiato all’economia, in questo momento il tasso di risparmio dei cittadini statunitensi è praticamente ai massimi storici. Non trova però sbocco nel sistema finanziario tradizionale. I tassi di interesse bancari sono praticamente a livello zero, costringendo i risparmiatori a cercare alternative.

Bitcoin, una alternativa sempre più praticata

Tra le possibili alternative individuate, c’è anche il Bitcoin. Se, infatti, gli asset digitali in genere sono distinti da una notevole volatilità, BTC ha dimostrato nel corso degli ultimi mesi una notevole tenuta, con qualche sporadica fiammata cui si è aggiunto il rialzo degli ultimi giorni, il quale sta provocando grandi aspettative.
Tanto da spingere Bloomberg ad affermare che gli statunitensi sono ormai pronti a rinunciare alla stabilità del dollaro, pur di partecipare alla corsa del Bitcoin. Una stabilità la quale, peraltro, sembra ormai una leggenda metropolitana.

Cala il dollaro, crescono gli asset alternativi

Basta in effetti vedere quanto è accaduto nel mese di luglio, per capire meglio cosa stia accadendo. Il dollaro, infatti, come ricordato dal Financial Times, ha attraversato il suo peggior mese da un decennio a questa parte. Spingendo un gran numero di persone a sposare l’idea di cambiare i propri biglietti verdi in Bitcoin, azioni e oro. Anche perché le attese, alla luce di quanto sta accadendo sul versante sanitario, sono per una lunga fase di stagnazione.

Cosa potrebbe accadere, ora?

Un Bitcoin arrembante nei prossimi giorni, con analisti che si attendono un nuovo rally della creatura di Satoshi Nakamoto, potrebbe spingere molti cittadini a fare il grande salto. Entrare cioè in un settore, quello delle criptovalute, che prospetta grossi rischi, ma anche la possibilità di strappare corposi guadagni.
Una prospettiva la quale è però vista con una certa preoccupazione. Se è vero che BTC è ormai considerato alla stregua di oro digitale, occorre anche ricordare che grossi guadagni comportano grossi rischi. Molti di coloro che oggi si dichiarano disposti a correrli, non sono abituati a farlo. Con lo stress mentale che ciò comporta la probabilità di sbagliare aumenta in maniera esponenziale.

La volatilità non è un pranzo di gala

Parafrasando Lenin, si potrebbe affermare che la volatilità dei mercati non è un pranzo di gala. Chi pensa di poter strappare facilmente guadagni molto elevati, deve essere consapevole del fatto che nelle attività finanziarie a guadagnare sono soltanto coloro che hanno una strategia, le giuste competenze e la necessaria disciplina per poter reggere alle tensioni. Caratteristiche le quali troppo spesso latitano in coloro che sono alle prime armi. Proprio per questo, anche l’investimento in Bitcoin dovrebbe essere portato avanti obbedendo ad una semplice criterio di prudenza. Ad esempio evitando di acquistare quando il prezzo è troppo alto e gli investitori si apprestano a realizzare. Come potrebbe in effetti accadere nei prossimi giorni.

Dario Marchetti

Sono laureato in Lettere e Filosofia alla Sapienza di Roma, con una tesi sul confine orientale d'Italia alla fine della Prima Guerra Mondiale. Ho collaborato con svariati siti su molte tematiche e guidato il gruppo di lavoro che ha pubblicato il CD-Rom ufficiale della S.S. Lazio "Storia di un amore" e "Storia fotografica della Magica Roma".

Post simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close