News Bitcoin

Bitcoin fatica a superare i 44.000 dollari: ci riuscirà in apertura di settimana?

Recentemente i prezzi del Bitcoin hanno faticato per risalire quota, spesso scendendo sotto la soglia dei 43.000 dollari per poi non riuscire a ottenere dei guadagni sostanziali. La criptovaluta più capitalizzata del mondo quota 42.777,20 dollari, in un ambiente che è reduce da un fine settimana di flessione per la maggior parte delle criptovalute, con il market cap globale calato di quasi il 3% a 1,15 trilioni di dollari, e con il volume totale del mercato delle criptovalute che è risultato in crescita del 9,3% a 89,50 miliardi di dollari.

Bitcoin è stato in grado di recuperare leggermente in questo frangente, raggiungendo 43.962,01 dollari. Dopo questo tentativo, si è ritirato di nuovo, scendendo a circa 42.840 dollari. D’altra parte, il volume complessivo di stablecoin è stato pari a 74,34 miliardi di dollari, o l’83,06% del volume totale di 24 ore del mercato delle criptovalute.

Bitcoin è stato recentemente scambiato ad un prezzo medio di circa 43.500 dollari, più o meno dove era 24 ore fa e ben al di sotto della barriera di 47.000 dollari che aveva attraversato solo pochi giorni prima, con gli investitori che hanno continuato a pesare sul nuovo atteggiamento della Federal Reserve e sulla svolta in corso degli sviluppi economici innescati dall’attacco della Russia in Ucraina.

Ben McMillan, chief information officer di IDX Digital Assets, ha dichiarato – indicando livelli critici di supporto e opposizione – che “$43k è un livello di supporto critico a breve termine, mentre il bitcoin cerca di costruire sulla sua recente forza relativa”.

I prezzi delle criptovalute si sono discostati un po’ dalla performance dei principali mercati azionari, che sono stati marginalmente positivi. Il Nasdaq, che è fortemente ponderato verso il settore tecnologico, ha guadagnato meno di un decimo di punto percentuale nell’ultima seduta della scorsa settimana.

La banca centrale statunitense ha intanto comunicato che intensificherà gli sforzi per contenere l’inflazione, che ha raggiunto circa l’8%, un massimo da quattro decenni. Il coefficiente di correlazione tra Bitcoin e le azioni statunitensi è aumentato negli ultimi 90 giorni, poiché gli investitori sono diventati più avversi al rischio in risposta al ritiro da parte della Federal Reserve dell’intervento dell’era pandemica a cui si attribuisce di aver catalizzato l’ascesa delle criptovalute.

Comprare Criptovalute? Exchange Binance Binance

Roberto Rais

Grande esperto di criptovalute e nostro collaboratore già da diverso tempo. Segue attivamente come Editori diversi Blog specialistici del settore criptovalute

Post simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button