Maggio 26, 2020
Home » Bitcoin, il coronavirus porterà uno shock storico
Bitcoin

Bitcoin, il coronavirus porterà uno shock storico

Gli ultimi due mesi hanno contribuito a segnare la fine di un’era e… un’importante “balena” del mondo di Bitcoin non ha certo usato mezzi termini nell’affermare che il mondo stia per subire uno dei più grandi shock economici della sua storia recente.

Secondo le dichiarazioni di questo importante investitore, questo potrebbe modificare radicalmente la struttura e le dinamiche della società, con i tentativi intrapresi dai governi e dalle banche centrali di tutto il mondo per frenare il declino economico che potrebbero aggravare alcuni problemi globali.

J0E007 – questo il nome in “codice”  dell’importante “balena Bitcoin”, che in genere occupa stabilmente posizioni di vertice in cima alla classifica globale dei proitti su Bitfinex – ha spiegato in risposta a una domanda di un utente su Twitter che ritiene che l’attuale situazione economica mondiale sia disastrosa.

J0E007 osserva che l’imminente crisi si svilupperà probabilmente a ondate, e che ognuno di esse presenterà una serie di problemi che richiederanno di concentrarsi immediatamente su di essi.

Sarà il più grande shock economico della nostra generazione. Si svilupperà a ondate e nel tempo, dando false speranze e poi schiacciandole. Il punto focale della crisi si sposterà in diverse aree. I tentativi di alleviare e risolvere una crisi porteranno a un ulteriore disordine”  – ha previsto l’investitore.

Un’affermazione piuttosto netta, dunque, che giunge sulla scia di un’altra intuizione della stessa “balena Bitcoin”, secondo cui la realtà economica in cui tutti noi abbiamo vissuto prima del 2020 è finita, con una nuova – ardua – realtà che probabilmente durerà per altri 20 anni.

Ma cosa potrebbe significare questo per BTC?

Secondo un noto investitore, Raoul Pal, un’azione che probabilmente sarà intrapresa dalla Federal Reserve con l’aggravarsi della crisi è quella di ribaltare i tassi di interesse in negativo. Il trader ritiene che questo porrà l’attenzione del mondo su tre asset principali, ovvero il dollaro USA, l’oro e il Bitcoin, con questa attenzione che alla fine si sposterà dal dollaro USA man mano che il suo valore si indebolirà, per poi concentrarsi completamente su BTC e metalli preziosi.

Dollari, Oro e Bitcoin sono le attività più sensate. Più tardi, molto più tardi, ci saranno solo oro e bitcoin. Questa è una previsione da 18 a 36 mesi. Aspettatevi molte controtendenze lungo il percorso. Dovremo navigare tra queste” – ha poi aggiunto.

“Chiaramente, la più ampia ramificazione di azioni razionali da parte degli operatori di mercato che portano a rendimenti obbligazionari più bassi, è molto negativa. Ciò nuocerà al sistema pensionistico e al valore del denaro. Non è necessariamente un male per il dollaro, ma, poiché le altre BC distruggeranno ancora più attivamente il loro denaro” – ha ulteriormente affermato.

News simili

Bitcoin, un bene rifugio… non così forte come si pensa

Roberto Rais

Bitcoin a quota 50.000 dollari nel 2021?

Roberto Rais

Lascia un commento