News Bitcoin

Bitcoin Revolution: analisi legale-economica su criptovalute e tecnologia Blockchain

Le caratteristiche di immutabilità, sicurezza, consensualità e trasparenza della blockchain, la tecnologia che supporta il sistema Bitcoin, l’hanno reso attraente in molti altri settori.

Bitcoin Revolution e tecnologia Blockchain

Il Bitcoin è un sistema di pagamento e una criptovaluta, fondata nel 2009 da Satoshi Nakamoto.

Si caratterizza per essere totalmente decentralizzato, non controllato da alcuna banca centrale e non soggetto a nessuna politica monetaria.

Il controllo sulle transazioni effettuate viene eseguito da diverse entità indipendenti in modo decentralizzato e distribuito, garantendo l’anonimato e bassi costi di transizione.

L’innovazione fondamentale del Bitcoin, come tecnologia a supporto del sistema di pagamento, consiste nella distribuzione della tenuta dei conti.

Il libro contabile in cui sono registrate tutte le transazioni non è più tenuto da una singola banca o dal sistema bancario nel suo complesso, ma da ciascuno degli utenti nella memoria locale.

In questo modo, oltre a essere decentralizzato, il registro è anche distribuito in una rete in cui nessun nodo è centrale. Questo libro mastro distribuito è ciò che viene chiamato blockchain.

I Bitcoin vengono immessi sul mercato attraverso un processo di estrazione definito mining: connettendosi alla rete e accedendo al software open source, gli utenti hanno la possibilità di avviare un processo di “estrazione” basato su calcoli effettuati dai computer per verificare l’unicità e la sicurezza delle transazioni; il computer che termina il calcolo molto complesso riceve in cambio i Bitcoin.

Il numero di Bitcoin è predeterminato e la produzione finirà nel 2140. La maggior parte degli esperti concorda sul fatto che il bitcoin sia più un investimento (speculativo) che una valuta reale a causa della sua estrema volatilità.

Consenso e trasparenza della tecnologia Blockchain

Le caratteristiche di immutabilità, sicurezza, consensualità e trasparenza della blockchain, la tecnologia nata come supporto al sistema Bitcoin, l’hanno resa attraente in molti altri settori. Secondo alcuni, questa è una vera rivoluzione digitale che porterà a una “nuova generazione di Internet“.

La rivoluzione digitale e le moderne tecnologie hanno profondamente cambiato le nostre abitudini e relazioni sociali, con trasformazioni improvvise e inarrestabili.

Il fenomeno non ha risparmiato il settore dei pagamenti, che meglio esprimono il potenziale e i benefici associati all’innovazione tecnologica.

Sulla scia della trasformazione digitale e dello sviluppo di nuovi servizi, gli strumenti di pagamento alternativi ai contanti hanno assunto un ruolo sempre più decisivo per il commercio e la società.

Dietro alle valute digitali esiste una tecnologia chiamata blockchain, che riscrive il modo in cui gestire da zero le transazioni sul web.

La moneta elettronica è un sostituto digitale delle monete e banconote, destinate a effettuare pagamenti di importi limitati, trasferendo fondi da persona a persona in modo scritturale, ma senza supporto fisico.

Si differenzia da altri sistemi di pagamento comunemente utilizzati in quanto, a differenza delle carte di pagamento tradizionali, il valore monetario è direttamente incluso nell’oggetto virtuale.

Pertanto, il pagamento non implica alcuna registrazione da conto a conto e il possesso di moneta elettronica non richiede all’utente di disporre di un conto bancario.

Come strumento di pagamento elettronico che incorpora un valore monetario equivalente al numero di fondi ricevuti dall’ente emittente, la criptovaluta può essere immagazzinata sia su una scheda microchip, che sulla memoria di un dispositivo elettronico, ed è accettata come mezzo di pagamento da soggetti diversi dall’emittente.

Per le sue caratteristiche, può essere considerato uno strumento di pagamento alternativo ai contanti.

 

Comprare Criptovalute? Exchange Binance Binance

Jacqueline Facconti

Laureata in Economia Aziendale e in Strategia, Management & Controllo con 110 e Lode presso l’Università di Pisa, redattrice e collaboratrice editoriale per vari blog e siti Economici e Business

Post simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button