News Bitcoin

Bitcoin si accinge ad una nuova corsa con l’arrivo di Taproot?

Alcuni analisti ritengono che l'aggiornamento possa fornire propellente in tal senso

C’è molta attesa per Taproot, l’aggiornamento della rete Bitcoin più importante dal 2017. In particolare, alcuni analisti e personalità di rilievo del settore, ritengono che l’evento possa fornire il propellente per una nuova corsa di BTC. Una corsa tale da comportare benefici per l’intera scena crypto.
A sostenere questa tesi è ad esempio Lukas Enzersdorfer-Konrad, chief product officer di Bitpanda. Sulla possibilità che una crescita dell’icona attribuita a Satoshi Nakamoto possa riflettersi beneficamente sul resto del panorama crittografico è invece più scettico Alex Kuptsikevich, analista di FxPro. Secondo lui, anzi, ad assumere un ruolo in tal senso sarebbe attualmente più indicato Ethereum. Rimane il fatto, però, che di Taproot si sta parlando molto.

Bitcoin 1 - Bitcoin si accinge ad una nuova corsa con l'arrivo di Taproot?

Taproot: cos’è e cosa prevede

Taproot è un aggiornamento approvato all’unanimità da tutti coloro che sono impegnati nelle operazioni di mining, l’ultimo della serie, e dovrebbe rivelarsi in grado di apportare benefici tangibili a tutto l’ecosistema.
Le novità che saranno introdotte a seguito dell’implementazione sono molte andranno a riguardare aspetti fondamentali come la privacy e l’efficienza delle transazioni. Inoltre, grazie all’aggiornamento diventerà possibile la gestione degli smart contract.
Sulla sua effettiva importanza si è espressa anche Alyse Killeen, la fondatrice della società di venture capital Stillmark, affermando in particolare che grazie a questo aggiornamento si aprirà un notevole ventaglio di opportunità per tutte le aziende le quali sono intenzionate ad adottare BTC.
Proprio il fatto che Taproot sia stato approvato all’unanimità è peraltro considerato un buon segno. Il precedente aggiornamento del 2017, Segregated Witness, non solo non fu approvato da tutti gli interessati, ma scatenò quella che all’epoca la CNBC indicò alla stregua di una vera e propria guerra civile.

Taproot: quali sono le modifiche previste?

Taproot è stato proposto dallo sviluppatore Gregory Maxwell nel gennaio del 2018, per essere poi integrato nel mese di ottobre del 2020 nella libreria di Bitcoin Core. Il suo scopo principale è quello di aumentare la funzionalità di BTC, migliorarne in maniera significativa la scalabilità e i profili di privacy.
In particolare, una volta effettuato l’aggiornamento tutte le transazioni assumeranno eguali sembianze agli occhi di chi fosse interessato ad osservare la Blockchain. Proprio per cercare di dare una risposta compiuta alla mancanza di riservatezza e ai problemi di scalabilità, Taproot provvede infatti ad aggregare tutte le firme richieste per eseguire una transazione in una sola. Mentre la rete registrerà solo le parti effettivamente rilevanti dell’operazione.
Inoltre va ad incidere in positivo sul carico di lavoro e sulle commissioni, alleggerendo entrambi, grazie all’adozione delle firme di Schnorr. A renderla possibile è stata la scadenza del relativo brevetto, nel corso del 2008.

Le conseguenze sono di notevole portata

L’attesa per l’avvento di Taproot è giustificata anche dal fatto che secondo molti questo aggiornamento aprirà nuovi orizzonti per Bitcoin. Sinora si è soprattutto messo l’accento sull’aumento di privacy il quale avverrà permettendo di celare del tutto l’esecuzione di uno script, rendendo in pratica impossibile distinguere tra le varie tipologie di transazione. In buona sostanza, però, Taproot rende possibili operazioni le quali erano prima considerate impossibili.
Ne consegue un cambio di paradigma tale da generare l’ennesima crescita di attenzione intorno a Bitcoin. Come ben sappiamo, ogni volta che ciò è avvenuto, BTC ha iniziato a correre trascinandosi dietro l’intero settore. Resta da capire se in questo momento c’è lo spazio per il ripetersi di questo trend. O se invece, come ha sostenuto più di un osservatore, l’attesa sia già stata scontata nei mesi precedenti, quelli della grande corsa verso i nuovi massimi storici.

Comprare Criptovalute? Exchange Binance Binance

Dario Marchetti

Sono laureato in Lettere e Filosofia alla Sapienza di Roma, con una tesi sul confine orientale d'Italia alla fine della Prima Guerra Mondiale. Ho collaborato con svariati siti su molte tematiche e guidato il gruppo di lavoro che ha pubblicato il CD-Rom ufficiale della S.S. Lazio "Storia di un amore" e "Storia fotografica della Magica Roma".

Post simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button