News Exchange

Bittrex apre le sue contrattazioni ad Akoin

A comunicarlo è stato lo stesso exchange

Se il progetto Akoin era stato salutato inizialmente da notevoli perplessità, e anche da qualche ironia di troppo, sembra che invece si tratti di una cosa seria. O almeno come tale è stato interpretato da Bittrex, uno dei più noti exchange di criptovalute esistenti a livello globale. Il quale ha deciso di aprire le sue contrattazioni alla moneta virtuale creata dal rapper Akon. Fornendogli in tal modo un autorevole sigillo.

Akoin - Bittrex apre le sue contrattazioni ad Akoin

Il listing di Akoin su Bittrex

Il listing di Akoin su Bittrex è stato citato all’interno di un comunicato stampa emesso dall’exchange proprio per rendere noto quanto sta accadendo.
La data chiave in tal senso è quella del prossimo 5 novembre, quando le contrattazioni della piattaforma includeranno anche la criptovaluta fondata da Akon per cercare di risolvere almeno in parte una serie di difficoltà di carattere finanziario le quali gravano sul continente africano, zavorrandone la crescita. In particolare quelli relativi all’impossibilità di un gran numero di persone di accedere a strumenti finanziari in grado di aiutarli nella gestione del proprio patrimonio.

Cos’è Akoin e a cosa serve

Akoin è un sistema crittografico il quale si propone non solo in qualità di strumento per i pagamenti, ma anche di vero e proprio marketplace. Puntando inoltre all’utilizzazione per lo sviluppo di un sistema di applicazioni decentralizzate (dApp). Il tutto fondato su un token destinato a girare sulla blockchain di Stellar.
Un progetto estremamente ambizioso, il quale sembra destinato a giovarsi in maniera rilevante della decisione di Bittrex. Come ha voluto ricordare il cofondatore di Akoin, Jon Karas, a margine del comunicato di Bittrex.

Akon, un criptofan di vecchia data

Akon è un fan delle criptovalute ormai da lungo tempo. Convinto delle potenzialità del denaro digitale, soprattutto in termini di inclusione globale, ha voluto impegnarsi in prima persona per riuscire a dare vita ad un progetto in grado di aiutare l’Africa. Ove sono moltissime le persone che si trovano a combattere con le complicazioni derivanti dall’impossibilità di stabilire un contatto proficuo con il sistema bancario. Ritrovandosi quindi emarginate a livello economico e impossibilitate a promuovere la propria crescita sociale. Un problema drammatico che sin dall’inizio ha trovato ascolto nella comunità crittografica. Culminando in un progetto come Akoin, il quale è espressamente rivolto al continente nero con il chiaro intento di promuoverne la crescita.

L’appoggio a Brock Pierce

Nella sua attività in favore dell’Africa, Akoin ha avuto modo di conoscere personalità di rilievo del mondo finanziario che si propone di promuovere il denaro digitale. Tra le quali quel Brock Pierce di cui si è parlato per la sua decisione di concorrere in qualità di candidato indipendente alle presidenziali degli Stati Uniti.
L’anello di congiunzione in tal senso è considerata Crystal Rose, la moglie di Pierce. Il quale non ha alcuna possibilità di poterla spuntare contro Donald Trump e Joe Biden. Proponendosi invece di portare avanti in una vetrina così importante la promozione della valuta virtuale. Confidando in particolare sul fatto che anche di questo tema dovrà occuparsi il vincitore della contesa nel corso del suo mandato. Soprattutto alla luce delle difficoltà create dalla pandemia di Covid in atto. La quale sembra spingere ad una adozione sempre più capillare del denaro digitale, proprio per rispondere alle sollecitazioni di una situazione sanitaria che sembra ormai sfuggita al controllo delle autorità.

Dario Marchetti

Sono laureato in Lettere e Filosofia alla Sapienza di Roma, con una tesi sul confine orientale d'Italia alla fine della Prima Guerra Mondiale. Ho collaborato con svariati siti su molte tematiche e guidato il gruppo di lavoro che ha pubblicato il CD-Rom ufficiale della S.S. Lazio "Storia di un amore" e "Storia fotografica della Magica Roma".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button