News Blockchain

CEO di Coinbase: si va verso la creazione di una privacy coin

Criptovalute Privacy 1024x686 - CEO di Coinbase: si va verso la creazione di una privacy coin

Secondo il co-fondatore e amministratore delegato di Brian Armstrong dell’exchange di criptovalute più famoso al mondo: Coinbase, nel nuovo ventennio, si vedrà il lavoro di diverse società crypto per la creazione di una “privacy coin”.

Secondo Armstrong, si dà sempre più importanza alla privacy e diverse blockchain si stanno già adoperando al fine d’integrare delle funzionalità più avanzate nel rispetto e per la protezione dei dati utenti. Per questo motivo, come è successo per il web con il passaggio da Http a Https, così succederà anche alle criptovalute, che si adopereranno per la creazione di blockchain con feature dedicata principalmente alla privacy oppure alla diffusione di privacy coin. 

Armstrong continua le sue proiezioni sul futuro, parlando del recente giro di vite che si è visto da varie criptovalute che sono incentrate sul rispetto della privacy. Privacy che dovrebbe essere uno dei focus principali anche dello stesso sviluppo dei Bitcoin.

L’integrazione di funzionalità tipiche della privacy coin nelle blockchain delle principali criptovalute, vede già dei lavori in corso in questo senso, anche se in molti ritengono che un aumento dell’anonimato possa minacciare maggiormente le anoncoin.

Blockstream, società di blockchain, ad esempio, ha pubblicato il test di un codice al fine di utilizzare le firme Schnorr da febbraio del 2019 sulla blockchain di Bitcoin. Un sistema che contribuisce ad aumentare il livello di privacy su questa rete, ma anche la sua scalabilità. Al momento, comunque, il sistema non è implementato ma in fase di test, e sul meccanismo ci sono ancora discussioni aperte. 

Un’altra blockchain che ha aumentato i suoi livelli di privacy è Ethereum, che ha aggiunto un supporto per effettuare delle prove a conoscenza zero, un sistema crittografico che permette dunque la convalida dei dati, senza però che si abbia accesso a questi.

Alla fine del mese di ottobre, nel 2018, la società di revisione Ernst&Young ha annunciato anche lei il lancio di un suo prototipo a conoscenza zero, di tipo ZP-Proofs sulla blockchain pubblica di Ethereum. 

Sempre più miliardari grazie alle criptovalute

Infine, nelle sue disquisizioni sul futuro delle valute digitali, Armstrong ha osservato che nel 2020 e nel decennio a venire saranno molti i miliardari del mondo che giungeranno dal settore delle criptovalute, affermando che amici come Balaji Srinivasan e Olaf Carlson-Wee, stimano che con un prezzo pari a 200 mila dollari per Bitcoin, il numero di miliardari aumenterebbe di circa la metà rispetto a quelli di oggi. Di conseguenza, aumenteranno anche i capitali investiti nella tecnologia e nelle scienza, e sempre più persone saranno interessate al settore delle criptovalute. 

Comprare Criptovalute? Exchange Binance Binance

Silvia Faenza

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali all'Università del Salento, nel 2014. Dal 2015 si occupa della gestione dei contenuti per aziende e agenzie editoriali online, principalmente in qualità di ghostwriter, copywriter e web editor.

Post simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button