News Crypto e cryptovalute

Chainlink continua la sua crescita

Chainlink - Chainlink continua la sua crescita

Se si pensava che il Bitcoin avrebbe aumentato il suo livello di dominio nel settore delle criptovalute, dopo l’halving dell’11 maggio, sembra invece che le previsioni tardino ad avverarsi. Sono anzi le Altcoin che si stanno rafforzando non poco, in un momento in cui la regina delle monete virtuali sembra in una fase di stasi.
Tra le criptovalute alternative, c’è un nome che in questo momento è sulla bocca di tutti. Si tratta di Chainlink, che ha messo a segno un nuovo record storico, impennandosi sino a raggiungere quota 8,40 dollari. Confermando così la previsione di Michel Van de Poppe, che qualche mese fa aveva affermato di attendersi la rottura della resistenza posta a 7 dollari.
Una crescita la quale ha permesso a Link di superare agevolmente Eos e Crypto.com, entrando di slancio nella Top Ten di CoinMarketCap.

Una crescita tale da non conoscere ostacoli

La crescita di Link non è una novità. Anzi, la divisa virtuale sta procedendo in senso ascensionale ormai da tempo, infrangendo barriera dopo barriera.
Per effetto degli ultimi dati ha ormai abbattuto la soglia dei 2,5 miliardi di dollari, in termini di capitalizzazione di mercato e promette una ulteriore crescita nell’immediato futuro.
Quali sono le peculiarità che gli hanno consentito di attirare tanti nuovi investitori? Secondo gli esperti, sarebbero tre i fattori che stanno giocando a suo favore:
1) aver inaugurato una lunga serie di nuove importanti collaborazioni, tra cui spicca quello con la rete di servizi Blockchain nazionale della Cina, segno evidente che il progetto riscuote fiducia;
2) la sua struttura tecnica, di carattere rialzista;
3) il momento di forte crescita delle Altcoin, il quale sta generando uno spazio sempre più largo in cui si vanno appunto ad infilare i progetti più ambiziosi.

Chainlink e il World Economic Forum

Per capire meglio le grandi potenzialità di Chainlink, occorre a questo punto ricordare come proprio questa moneta virtuale sia stata inclusa dal World Economic Forum in una classifica relativa ai 100 progetti tecnologici più importanti in ottica futura.
Le aziende indicate in questa graduatoria possono vantare un impatto tecnologico reputato della massima importanza al fine di ottimizzare una lunga serie di settori. Tra i quali l’agricoltura, la sanità e altri che sono in una fase di intensa trasformazione. Un processo cui partecipano nuove tecnologie come ML, Intelligenza Artificiale, Internet of Things, blockchain, robotica e biotecnologia, tra le altre.

Non solo una medaglia, ma una garanzia

L’inclusione in questa lista, non rappresenta solo una sorta di medaglia per il gruppo di sviluppo di Chainlink. Le aziende indicate, infatti, nel corso dei prossimi anni saranno chiamate ad essere parte integrante di una lunga serie di iniziative ed eventi chiave. Nell’ambito dei quali potranno instaurare proficue collaborazioni con i leader del settore privato e con i vari responsabili politici.
Proprio per questo motivo non sembra azzardato pensare che Link sia destinato a proseguire la sua parabola ascendente ancora a lungo, proponendosi alla stregua di un vero e proprio standard di settore. Tanto da essere indicato da alcuni analisti come la Tesla delle criptovalute, con un riferimento non proprio velato alla capacità di innovazione di cui si avvale.

Tags

Dario Marchetti

Sono laureato in Lettere e Filosofia alla Sapienza di Roma, con una tesi sul confine orientale d'Italia alla fine della Prima Guerra Mondiale. Ho collaborato con svariati siti su molte tematiche e guidato il gruppo di lavoro che ha pubblicato il CD-Rom ufficiale della S.S. Lazio "Storia di un amore" e "Storia fotografica della Magica Roma".

Post simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close