News Crypto e cryptovalute

Cipher Trace vara nuovi strumenti per tracciare Monero

L'azienda sta registrando due brevetti, negli Stati Uniti

Cipher Trace ha varato una serie di strumenti di nuova generazione per il tracciamento di Monero. L’azienda è nota in particolare per essere stata scelta dalle autorità finanziarie degli Stati Uniti al fine di contrastare le privacy coin e secondo quanto riportato da PR News Wire starebbe efficacemente rispondendo alle direttive impartite dal Dipartimento della sicurezza interna. Dando in particolare modo agli exchange di rispondere alle preoccupazioni istituzionali in tema di riciclaggio di denaro sporco.
Timori i quali stanno del resto spingendo una parte importante della politica a stelle e strisce a chiedere una regolamentazione più rigida degli asset digitali. Destando non poca preoccupazione nello spazio crittografico, che teme addirittura il loro bando.

monero - Cipher Trace vara nuovi strumenti per tracciare Monero

Cos’è Cipher Trace e cosa fa

Cipher Trace dedica il suo operato alle questioni legate alla sicurezza delle valute virtuali. Cercando in particolare di risolvere problemi mediante soluzioni in grado di assicurare protezione dalle frodi e soluzioni antiriciclaggio. L’obiettivo di fondo è quello di assicurare un quadro legale in grado di favorire la crescita dell’economia blockchain e la protezione dei consumatori, in termini di sicurezza e privacy.
E’ stato Dave Jevans, CEO dell’azienda, a ricordare che la tracciabilità di Monero è un vantaggio non solo per le istituzioni finanziarie e le agenzie governative, ma anche per il settore delle monete private. In tal modo, infatti, è possibile assicurare ai regolatori che gli scambi, gli sportelli OTC e altri fornitori di servizi di asset virtuali saranno in grado di conformarsi ai requisiti globali antiriciclaggio senza dover escludere Monero (e le altre privacy coin) dalle transazioni.

Cipher Trace ha depositato due brevetti

Il lancio di queste nuove funzionalità avanzate ha permesso a Cipher Trace di fare un nuovo passo in avanti nel contrasto all’utilizzo delle criptovalute nell’economia criminale. Grazie ad essi, infatti, è ora possibile tracciare il flusso di fondi dal destinatario alla fonte della transazione. Dando infine vita ad un rapporto vero e proprio il quale rende possibile intercettare quelle illegali.
La stessa azienda ha dal canto suo deciso di depositare due brevetti tesi a preservare a suo vantaggio l’innovativa tecnologia su cui essi si basano, sul territorio degli Stati Uniti. Una mossa abbastanza prevedibile alla luce del fatto che il costo del tracciamento alla fonte ammonta a 16mila dollari per ogni utenza.

Il problema delle privacy coin

Quello delle privacy coin è un problema notevole. Non solo per le istituzioni finanziarie, ma per lo stesso universo crittografico. Le prime temono che Monero e le sue sorelle possano rivelarsi ideali per il trasferimento di fondi illegali. Il secondo è preoccupato per il fatto che una eventuale crociata contro di esse possa allargarsi all’intero settore, con esiti drammatici.
Aziende come Cipher Trace, in effetti, possono rivelarsi la risposta più sensata a questo genere di preoccupazioni. Gli strumenti da esse posti in atto sono in grado di individuare le transazioni sospette e impedire che anche il bambino, gli asset digitali in genere, sia buttato con l’acqua sporca. Come del resto fanno temere dichiarazioni come quelle rilasciate da settori della politica statunitense, le quali additano le criptovalute in genere come strumenti dell’economia criminale. Una accusa grossolana e fondata su una notevole ignoranza dell’argomento. Come del resto messo in rilievo anche da ambienti accademici tramite studi i quali hanno provato una realtà esattamente contraria. In quanto proprio la tecnologia blockchain permette di individuare per filo e per segno il percorso dei denaro da un capo all’altro della transazione.

Comprare Criptovalute? Exchange Binance Binance

Dario Marchetti

Sono laureato in Lettere e Filosofia alla Sapienza di Roma, con una tesi sul confine orientale d'Italia alla fine della Prima Guerra Mondiale. Ho collaborato con svariati siti su molte tematiche e guidato il gruppo di lavoro che ha pubblicato il CD-Rom ufficiale della S.S. Lazio "Storia di un amore" e "Storia fotografica della Magica Roma".

Post simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button