News Bitcoin

Craig Wright contro Square per il white paper di Bitcoin

La società di pagamenti elettronici non sembra però disposta a farsi intimorire

Dopo Bitcoin.org e Bitcoincore.org, ora Craig Wright ha deciso di impegnarsi in una nuova battaglia legale a proposito del white paper di BTC. Destinatario delle minacce dei suoi avvocati è stavolta Square, cui è stato intimato di smettere di ospitare il documento sul suo sito.
La società di pagamenti digitali, però, non sembra assolutamente disposta ad abbozzare. Tanto da aver fatto sapere a stretto giro di posta che a Square non interessa sapere chi abbia inventato la regina delle criptovalute.

Craig Wright Faketoshi - Craig Wright contro Square per il white paper di Bitcoin

I termini della querelle

L’ormai celebre white paper è stato scritto nell’ottobre 2008 da Satoshi Nakamoto, pseudonimo dietro il quale si cela l’inventore di Bitcoin o un gruppo di persone le quali hanno lavorato alla sua realizzazione.
La rivendicazione dell’operazione ad opera di Craig Wright è iniziata nel corso del 2015, quando l’uomo d’affari australiano ha sostenuto di essere lui  il vero Satoshi Nakamoto e di aver inventato Bitcoin in concorso con Dave Kleiman, nel frattempo defunto. Una rivendicazione la quale ha però destato la decisa contrarietà della comunità crittografica costando a Wright un imbarazzante nomignolo: Faketoshi.
Al contempo, è inoltre iniziata la gara ad ospitare il white paper. Lo hanno fatto ad esempio il governo dell’Estonia e il membro del Congresso Patrick McHenry (R-NC). Un gesto evidentemente simbolico teso a rivendicare il supporto al progetto. Contro il quale, negli ultimi tempi, ha iniziato a muoversi legalmente Craig Wright.

La risposta di Square

Lo studio legale Ontier LLP, che rappresenta Craig Wright, ha infatti dato il via ad una serie di diffide contro chi ha aderito alla campagna tesa a dare il giusto risalto al white paper di BTC. Come accade spesso alle campagne di Craig Wright, si è però mosso alla stregua del classico elefante nella cristalleria. Definendo dottore il business man australiano, sulla base di un dottorato che questi avrebbe ricevuto dalla Charles Sturt University, in informatica. Titolo smentito però da Forbes dopo un colloquio con le autorità accademiche.
La risposta di Square è comunque giunta nella giornata di ieri, ad opera della COPA (Cryptocurrency Open Patent Alliance), organizzazione anti-copyright creata dall’azienda a settembre. Chiedendo ulteriori dettagli sull’accusa di Wright e fornendo il suo indirizzo di posta elettronica allo studio Ontier, il quale aveva inviato la lettera iniziale come DM Twitter, affermando di non avere altri dettagli di contatto relativi a Square.

Un nuovo fronte di guerra

Ormai per Craig Wright sembra quasi un punto d’onore farsi odiare dal resto del mondo crittografico. Non contento della battaglia legale con Ira Kleiman, fratello di Dave, relativa ai fondi del Tulip Trust, Faketoshi sta infatti collezionando una lunga serie di vertenze legali dagli esiti improbabili.
In particolare, questa sul white paper di Bitcoin sembra abbastanza surreale. Le organizzazioni da lui diffidate, infatti, non stanno utilizzando il documento a scopo di lucro, ma semplicemente sotto forma di testimonianza.
Il primo a rintuzzare l’attacco di Wright è stato Cobra, lo pseudonimo dietro il quale si cela il proprietario del sito Bitcoin.org, il quale ha avuto buon gioco nel sostenere di aver pubblicato il white paper di Bitcoin con la licenza del MIT (Massachusetts Institute of Technology), la quale ne consente la distribuzione gratuita. Una linea che sembra del resto la stessa di Square. Non resta quindi che seguire l’ennesima saga di Faketoshi, per vedere cosa accadrà stavolta.

Comprare Criptovalute? Exchange Binance Binance

Dario Marchetti

Sono laureato in Lettere e Filosofia alla Sapienza di Roma, con una tesi sul confine orientale d'Italia alla fine della Prima Guerra Mondiale. Ho collaborato con svariati siti su molte tematiche e guidato il gruppo di lavoro che ha pubblicato il CD-Rom ufficiale della S.S. Lazio "Storia di un amore" e "Storia fotografica della Magica Roma".

Post simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button