News Bitcoin

Criptovalute: il Bitcoin segue le borse e scende precipitosamente

Bitcoin - Criptovalute: il Bitcoin segue le borse e scende precipitosamente

Il Bitcoin ieri ha seguito le borse ed ha visto una discesa non propriamente incoraggiante. Il crollo delle borse infatti, non dà alcun beneficio al settore delle criptovalute e in primis il Bitcoin che scende precipitosamente con ribassi davvero pericolosi. Le perdite infatti sono molto in linea con quelle viste sui mercati azionari con ribassi anche oltre il 10%.

Al momento, l’unica criptovaluta che vede un segnale positivo è LEO che segna l’1% poco al di sopra dei 99 centesimi. Tra le big ribassiste ci sono invece diverse criptovalute. Anche se c’è qualcuna che tiene come ad esempio Chainlink che vede un lieve ribasso al 6%, quella che perde meno di tutto e riesce così a mantenere l’11esima posizione conquistata.

Il settore delle criptovalute per la prima volta nella storia inizia a fare i conti reali con una crisi globale.

Il crollo del Bitcoin, durante la giornata di ieri, ha visto la distruzione della trendline e un supporto rialzista dinamico che sino a ieri aveva confermato il trend rialzista degli ultimi due mesi. Il trend iniziato durante i primi di dicembre è durato 3 mesi, con un’estensione ribassista che durante quest’ultime ore testa un livello di supporto sui 7800 dollari circa facendo poi lievitare il prezzo del 40%. 

Considerato il momento attuale, comunque, il Bitcoin con il suo forte ribasso improvviso dimostra come non venga utilizzato come strumento di rifugio. Nelle ultime ore si è totalmente decorrelato dall’oro, con il quale per un periodo ha avuto un andamento quasi speculare almeno sino alla fine di dicembre.

L’evoluzione del Bitcoin e delle criptovalute durante le prossime settimane permetterà di valutare con più attenzione se il Bitcoin può essere o meno un bene di salvataggio. Ma durante le ultime 48 ore, la volatilità del Bitcoin così esplosa, sicuramente ha visto una risposta negativa. Un movimento così intenso al ribasso coincide anche con l’esplosione dell’indice VIX degli Stati Uniti che tocca i 62 punti.

Ora sarebbe necessario mantenere la soglia dei 7800 dollari e non dovrebbe scendere oltre i 7500. In quanto, in caso d’estensione al ribasso sotto questi livelli si annullerebbe completamente il rialzo che invece si era costruito a partire dalla metà del mese di dicembre.

Per quanto riguarda Ethereum non viene trascinata al ribasso da questo movimento. Comunque, il suo andamento è davvero molto distante dai minimi di fine dicembre, e in queste ore testa ancora una trendline positiva, rompendo la soglia psicologica dei 200 dollari.

Comprare Criptovalute? Exchange Binance Binance

Silvia Faenza

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali all'Università del Salento, nel 2014. Dal 2015 si occupa della gestione dei contenuti per aziende e agenzie editoriali online, principalmente in qualità di ghostwriter, copywriter e web editor.

Post simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button