News Crypto e cryptovalute

Cynthia Lummis e Ron Wyden propongono un disegno di legge bipartisan sugli asset digitali

Il provvedimento è teso a smussare alcune parti della legge sulle infrastrutture

Cynthia Lummis e Ron Wyden si sono uniti al fine di proporre un disegno di legge bipartisan sugli asset digitali. Il provvedimento da loro presentato, in particolare, è teso a smussare alcune parti molto controverse della recente legge sulle infrastrutture firmata da Joe Biden. Ovvero quelle che riguardano gli aspetti fiscali e relativi alla privacy legati alle criptovalute, le quali hanno destato notevoli perplessità nel settore.
In particolare, il disegno di legge firmato da Lummis e Wyden andrebbe a modificare la definizione di broker di asset digitali in modo da escludere dal novero figure come i miners, gli stakers, gli sviluppatori di software per la tecnologia blockchain e i fornitori di wallet. Eliminando l’obbligo da parte loro di fornire i dati della propria clientela all’IRS (Internal Revenue Service).

Il nodo del contendere

Il provvedimento messo in campo dai due senatori, è teso in particolare ad impedire che la legge sulle infrastrutture possa rivelarsi ingestibile per il settore crypto. Se, infatti, la legge sponsorizzata da Biden per dare una risposta ai problemi infrastrutturali del Paese sembrava focalizzata sulla riscossione di quanto dovuto da parte delle aziende e dei vari soggetti impegnati nel trading di criptovalute, ad un esame più attento sono iniziati a sorgere grandi dubbi su alcune delle sue parti.
In particolare a fare paura è stata l’estensione del concetto di intermediario nel settore crittografico. La nuova definizione, infatti, include non solo gli exchange, ma anche minatori e altri soggetti i quali non dispongono dei dati relativi a coloro che danno vita alle transazioni. Soggetti i quali, peraltro, non dovrebbero caricarsi del compito di tracciare il denaro circolante sui propri strumenti. Un incarico invece tipico delle agenzie governative, cui spetta in effetti il compito di contrastare il riciclaggio di denaro sporco e il suo impiego a scopi terroristici.

La dichiarazione di Cynthia Lummis

Proprio Cynthia Lummis, ormai ribattezzata Bitcoin Senator per le sue iniziative a favore dell’innovazione finanziaria, ha emanato un comunicato stampa sulla sua iniziativa. All’interno del quale ha affermato che occorre promuoverla, non soffocarla, se gli Stati Uniti intendono mantenere la loro leadership globale. Soprattutto in un momento in cui la Cina si accinge a muovere il suo attacco promuovendo lo yuan digitale.
La stessa Lummis ha inoltre voluto esternare l’orgoglio per aver coinvolto il suo collega democratico, Ron Wyden. Il cui ruolo potrebbe in effetti rivelarsi decisivo per l’approvazione del disegno di legge bipartisan. Anche lui, del resto, nel passato si è mosso per cercare di favorire il settore delle criptovalute. Ad esempio opponendosi alla prospettiva di indebolire i profili di riservatezza collegati all’impiego di risorse digitali all’interno del quarto emendamento. Oppure alle ipotesi di una sorveglianza elettronica più efficace di quella attualmente possibile, nei confronti dei cittadini statunitensi.

Cosa potrebbe accadere ora?

Proprio la presenza di Ron Wyden al fianco di Cynthia Lummis sembra garantire maggiori possibilità che il provvedimento sia accolto. Il rappresentante democratico, infatti, presiede la commissione per le finanze del Senato.
Gode quindi di un ruolo il quale potrebbe in effetti spianare la strada al disegno di legge bipartisan.
Impedendo in tal modo che possa ripetersi di nuovo quanto accaduto durante la discussione sulla legge per le infrastrutture, quando un emendamento analogo è stato rigettato a causa del voto contrario del senatore repubblicano Richard Shelby. Anche la scena crypto, naturalmente, ripone grandi speranze nel provvedimento, in assenza del quale la situazione potrebbe ingarbugliarsi notevolmente.

Comprare Criptovalute? Exchange Binance Binance

Dario Marchetti

Sono laureato in Lettere e Filosofia alla Sapienza di Roma, con una tesi sul confine orientale d'Italia alla fine della Prima Guerra Mondiale. Ho collaborato con svariati siti su molte tematiche e guidato il gruppo di lavoro che ha pubblicato il CD-Rom ufficiale della S.S. Lazio "Storia di un amore" e "Storia fotografica della Magica Roma".

Post simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button