News Crypto e cryptovalute

Dogecoin, ora è supportato da 1800 sportelli automatici negli Stati Uniti

Il meme coin si avvia verso l'adozione di massa?

Per Dogecoin il magic moment sembra destinato a perdurare. Dopo la straordinaria crescita cui ha dato vita nel corso degli ultimi mesi, il meme coin creato da Jackson Palmer e Billy Markus è stato ora accolto da 1800 sportelli automatici dislocati lungo tutto il territorio statunitense.
Ad annunciare la lieta novella è stato Coinflip, il principale fornitore degli ATM Bitcoin. Il cui co-fondatore e CEO, Daniel Polotsky, ha affermato trattarsi di un atto conseguente alla grande popolarità che ormai gratifica DOGE.

Dogecoin - Dogecoin, ora è supportato da 1800 sportelli automatici negli Stati Uniti

Lo straordinario momento di Dogecoin

L’annuncio di Coinflip è la conferma della crescita in termini di popolarità di DOGE. Nato alla stregua di un progetto satirico, il token si è giovato a lungo della simpatia con cui un numero sempre crescente di fans ne ha sostenuto la validità. Un drappello sempre più folto nel quale si è però stagliato in maniera estremamente incisiva Elon Musk. Il fondatore di Tesla si è infatti mosso alla stregua di una punta di lancia, spendendo la sua fama a sostegno di un outsider come Dogecoin.
Scherzo dopo scherzo, però, nel corso degli ultimi mesi il progetto è diventato una cosa sempre più seria, calamitando l’attenzione di molti VIP. I quali, insieme a Musk, hanno dato vita al cosiddetto DOGE train. Un trenino cui hanno partecipato tra gli altri il bassista dei Kiss, Gene Simmons, e Mark Cuban, il miliardario proprietario dei Dallas Mavericks, una delle più note franchigie della National Basket Association (NBA).

Il pump and dump su Dogecoin

Il pump and dump del DOGE train sembra in effetti aver avuto grande successo. Come dimostra il 14° posto raggiunto nella classifica relativa alla capitalizzazione di mercato di CoinMarketCap.
Un risultato il quale potrebbe peraltro rappresentare solo una tappa nel processo di crescita del meme coin. Almeno questo è il pronostico di non pochi analisti, convinti in particolare dal fatto che DOGE più che come un token è visto alla stregua di un vero e proprio fenomeno di costume. Un atteggiamento psicologico tale da andare oltre le considerazioni di carattere tecnico che di solito sono poste a base delle previsioni sulle criptovalute.
In effetti Dogecoin non sembra vantare caratteristiche tecniche neanche lontanamente paragonabili a quelle di Cardano (ADA), l’altro progetto crittografico che sta crescendo maggiormente in questi ultimi mesi. O a quelle di Ethereum, considerate fondamentali per la crescita della finanza decentralizzata.

Dogecoin va verso l’adozione di massa?

L’annuncio di Coinflip ha naturalmente spinto molti osservatori a chiedersi cosa potrebbe accadere ora. La possibilità di acquistare Dogecoin negli sportelli ATM, infatti, potrebbe avere come diretta conseguenza una popolarità ancora più accentuata per il meme coin. Tale da portare infine ad una vera e propria adozione di massa del token, anche da parte di persone le quali sino a questo momento non si sono mostrate particolarmente interessate agli asset digitali.
Un trend tale, in definitiva, da poter trasformarsi in un vantaggio per l’intero spazio crittografico. Il quale potrebbe fare leva su uno strumento meno controverso rispetto ad un Bitcoin il quale continua ad essere sotto il tiro incrociato di finanza tradizionale e politica. Come dimostrano del resto le recenti parole di Letitia James, General Attorney dello Stato di New York. La quale ha invitato ad un atteggiamento di grande prudenza gli investitori, ricordando come BTC sia in fondo un asset estremamente pericoloso a causa della sua volatilità.

Comprare Criptovalute? Exchange Binance Binance

Dario Marchetti

Sono laureato in Lettere e Filosofia alla Sapienza di Roma, con una tesi sul confine orientale d'Italia alla fine della Prima Guerra Mondiale. Ho collaborato con svariati siti su molte tematiche e guidato il gruppo di lavoro che ha pubblicato il CD-Rom ufficiale della S.S. Lazio "Storia di un amore" e "Storia fotografica della Magica Roma".

Post simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button