News Crypto e cryptovalute

EtoroX aggiunge Dash e sette stablecoin al suo paniere

Com’è noto, anche le piattaforme per il trading online hanno preso atto da tempo del ruolo sempre più importante delle criptovalute. Era del resto difficile per chi offre servizi finanziari ignorare un successo ormai planetario, con il Bitcoin che viene ormai indicato alla stregua di un bene rifugio e utilizzato per cercare di neutralizzare i processi iperinflattivi che affliggono alcune monete tradizionali, ad esempio il peso argentino o il bolivar venezuelano. Un successo simboleggiato dal fatto che anche un gigante come Facebook abbia deciso di varare la sua criptovaluta, Libra, scatenando una vera e propria guerra da parte di enti regolatori e governi di ogni parte del globo.

La mossa di EtoroX

Tra gli operatori che si sono mossi da tempo in questa direzione, c’è anche eToro, il broker famoso per il copy trading, che ha allargato la sua proposta anche agli asset digitali, partendo naturalmente dai più famosi e facendo aggiunte di volta in volta. L’ultima delle quali è quella riguardante Dash, aggiunta insieme a sette stablecoin alla piattaforma EToroX. Ad annunciarlo è stato un comunicato stampa pubblicato il 12 novembre, il quale ha inteso chiarire che gli utenti della piattaforma potranno accedere a delle stablecoin ancorate alla lira turca (TRYX), allo zloty polacco (PLNX), al rand sudafricano (ZARX) e al dollaro di Hong Kong (HKDX), oltre ai famosi token basati sul dollaro statunitense e Tether (USDT). Il bouquet di prodotti digitali, con queste nuove aggiunte, sale di conseguenza a 26.

C’è anche un token basato sull’oro

Come ricordato all’inizio, sono sempre di più coloro che equiparano il Bitcoin ad un bene rifugio. Un orientamento che ha spinto EtoroX a proporre una nuova coppia che consente ai suoi utenti di scambiare oro tokenizzato (GOLDX) per Bitcoin (BTC). E’ stato Doron Rosenbaum, amministratore delegato di eToroX, ad affermare che si tratta di una mossa dovuta, alla luce della nuova percezione che molti investitori hanno nei confronti della criptovaluta più famosa.

Quali sono i vantaggi di investire sulle criptovalute con i broker online?

Va ricordato come il trading sulle criptovalute proposto da piattaforme come EtoroX si muove su binari differenti rispetto a quelli su cui scorre l’acquisto diretto. In questo caso, infatti, non è necessario detenere fisicamente l’asset, con tutto quello che può comportare il doverlo tenere fuori dalla portata di eventuali malintenzionati, ma si può optare per i CFD, acronimo di Contracts for Difference. Si tratta di strumenti derivati che permettono di investire su un sottostante senza che se ne detenga la proprietà diretta.
Il vantaggio, oltre a quello di non dover custodire i token con un wallet elettronico, consiste nel fatto che si può guadagnare sia da un apprezzamento della moneta virtuale scelta, sia nel caso inverso, a patto di riuscire a prevedere il suo comportamento sui mercati nel periodo in cui il contratto sarà operante. Naturalmente occorre stilare una previsione attendibile, sfruttando all’uopo gli strumenti dell’analisi fondamentale, ma in tal modo chi lo fa può concentrarsi sulla parte finanziaria, tralasciando una serie di aspetti tecnici che possono sviarlo infine dall’obiettivo prioritario, che è quello di indovinare il trend, per poter guadagnare dal proprio investimento. Un modus operandi sempre più popolare anche in Italia.

Comprare Criptovalute? Exchange Binance Binance

Dario Marchetti

Sono laureato in Lettere e Filosofia alla Sapienza di Roma, con una tesi sul confine orientale d'Italia alla fine della Prima Guerra Mondiale. Ho collaborato con svariati siti su molte tematiche e guidato il gruppo di lavoro che ha pubblicato il CD-Rom ufficiale della S.S. Lazio "Storia di un amore" e "Storia fotografica della Magica Roma".
Back to top button