News Exchange

Exchange canadese subisce un attacco hacker. A rischio milioni di dollari in criptovalute.

coinsquare - Exchange canadese subisce un attacco hacker. A rischio milioni di dollari in criptovalute.

Un exchange canadese Coinsquare è stato messo in pericolo da un gruppo di hacker che hanno forzato il sistema e sono riusciti a mettere mano su più di 5 mila indirizzi mail e numeri di telefono che appartengono a loro clienti. I criminali stanno usando questi dati per effettuare degli attacchi di SIM swapping. 

Uno degli hacker presunti, recentemente durante un’intervista a VICE Motherboard ha spiegato che all’inizio il gruppo stava pianificando di vendere le informazioni, ma poi le ha sfruttate per fare soldi con il SIM swapping.

Cole Diamond, il CEO di Coinsquare ha definito come il furto sia avvenuto attraverso una piattaforma di terze parti e non direttamente sul loro exchange. Il CEO ha voluto ribadire come i sistemi di Coinsquare non siano stati violati. Come ha sottolineato VICE, un dipendente è riuscita a rubare di dati di un sistema di terze parti. Il furto sarebbe avvenuto circa 18 mesi prima.

Dunque non sarebbero stati gli hacker in prima persona a rubare i dati, anche se adesso sono tra le loro mani.

Perché gli hacker vogliono guadagnare con i dati dell’exchange? E cos’è il SIM swapping? Il SIM swapping è un tipo d’attacco informatico che si basa sul possesso dell’hacker dei numeri sim della vittima. Questo numero viene usato per azzerare le password, inserirne una nuova e successivamente sfruttarla per riuscire a rubare soldi o criptovalute

In ogni caso, dopo che c’è stato il furto, Coinsquare ha deciso di rafforzare il suo sistema di sicurezza. Stacey Hoisak ha fornito maggiori informazioni dicendo: che in seguito al furto delle informazioni, contenute all’interno di un database per la relazione con i clienti e usate ai fini di ricerca da parte di uno dei loro dipendenti. 

Per questo motivo l’azienda ha deciso di cambiare il servizio terzo di gestione delle vendite e infine ha aggiornato le politiche per l’amministrazione dati, migliorando i controlli all’interno della compagnia.

Tags

Silvia Faenza

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali all'Università del Salento, nel 2014. Dal 2015 si occupa della gestione dei contenuti per aziende e agenzie editoriali online, principalmente in qualità di ghostwriter, copywriter e web editor.

Post simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close