News Crypto e cryptovalute

Facebook lancia un nuovo prodotto per pagamenti e opportunità commerciali

Facebook ha lanciato una nuova categoria di prodotti che promuove i pagamenti e le opportunità in campo commerciale, con a capo il co-creatore di Libra

facebook - Facebook lancia un nuovo prodotto per pagamenti e opportunità commerciali

Facebook lancia una nuova categoria di prodotti pensati per la promozione dei pagamenti e delle opportunità a livello commerciale. Il progetto che prende il nome di Facebook Financial, F2, è stato reso pubblica da un report pubblicato dalla testata giornalistica di Bloomberg. Tra i vari strumenti di pagamento pensati dal capo della divisione, anche co-creatore di Libra, Davis Marcus, ci sarebbe anche il sistema di Facebook Pay. 

La nuova divisione permetterà di raccogliere al di sotto di un singolo ramo aziendale tutte i progetti previsti dalla società di Facebook nel campo del Fintech con Marcus a capo si del Novi sia del Wallet destinato a Libra, che inizialmente prendeva il nome di Calibra. Infine, verranno inclusi anche i progetti di pagamento tramite WhatsApp.

Il lancio di questi progetti all’interno di una divisione speciale suggerisce la volontà della società di un impegno serio proprio nel campo dei pagamenti, riunendo così insieme tutte le iniziative prese negli anni e anche l’integrazione di una transazione all’interno dell’applicazione Facebook. 

In merito a questa notizia, il vicepresidente di Facebook Financial, Stephane Kasriel (precedentemente CEO di Upwork), ha commentato: Abbiamo tantissime novità in campo commerciale su Facebook, per questo motivo abbiamo pensato una razionalizzazione della strategia d’impresa che si focalizzi sui pagamenti, come era giusto fare per dare valore al settore. 

Nonostante le diverse iniziative di creazione d’una valuta che si basi sulla blockchain, il primo obbiettivo della divisione è l’introduzione principalmente di sistemi di pagamento da gestire mediante WhatsApp, in paesi come India e Brasile ancora in via di sviluppo.

Facebook, nonostante ciò, sta affrontando ancora delle reazioni al quanto negative da parte dell’autorità per la regolamentazione che accusa l’azienda di un comportamento accentrante e monopolista, tanto che ha portato ad un aumento della sfiducia da parte dei legislatori e verso le iniziative nel campo dei pagamenti.

Infatti, a luglio il progetto di un nuovo sistema di pagamenti tramite WhatsApp in Brasile è stato bloccato proprio dalle autorità nazionali. Nel frattempo, anche Libra il progetto nel campo delle criptovalute di Facebook ha rinunciato a diverse funzioni per essere accettata dai regolatori. 

Silvia Faenza

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali all'Università del Salento, nel 2014. Dal 2015 si occupa della gestione dei contenuti per aziende e agenzie editoriali online, principalmente in qualità di ghostwriter, copywriter e web editor.

Post simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button