News Crypto e cryptovalute

Finanza decentralizzata sempre più popolare in Cina

Dopo un rally parabolico, la finanza decentralizzata basata sulla tecnologia di Ethereum ha iniziato a sgonfiarsi parzialmente ma… non certo definitivamente e, soprattutto, non in ogni parte del mondo.

Di fatti, dopo un iniziale scetticismo, sembra che gli analisti siano sempre più ottimisti sul fatto che l’introduzione di nuovi mercati internazionali nell’ecosistema della finanza decentrata stimolerà una crescita ancora maggiore, sia in termini di questi protocolli che di valori di monete come Ether, il token che supporta il funzionamento della blockchain Ethereum.

In particolare, stando alle dichiarazioni del fondatore della piattaforma di investimento Ethereum DeFi Staked, Cole Kennelly, il numero di ricerche su WeChat per DeFi è a livelli record, tanto che il 2 settembre, la social media app ha registrato quasi un milione di ricerche per tale termine, ovvero circa il 1.000% in più rispetto a due o tre mesi fa.

Buona parte di questo merito è da attribuire al mercato cinese, dove è in corso un importante afflusso di capitale sia umano che finanziario destinato a questo segmento di mercato.

La DeFi sta insomma iniziando ad operare con convinzione in Cina, tanto che negli ultimi giorni è evidente che un crescente numero di persone siano entrate in questo ambito, e che altrettante stanno pianificando i loro progetti nell’ecosistema, da sole o in pool.

Insomma, una crescente mole di denaro sta entrando in questo ambito, e questo potrebbe essere solamente l’inizio di un nuovo scenario di riferimento per la DeFi. Vedremo se, nelle prossime settimane, la tendenza verrà conclamata con ancora maggiore incisività.

Roberto Rossi

Grande esperto di criptovalute e nostro collaboratore già da diverso tempo. Segue attivamente come Editori diversi Blog specialistici del settore criptovalute

Post simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button