News Bitcoin

Gli investitori europei sono più interessati a BTC rispetto agli statunitensi

Bitcoin - Gli investitori europei sono più interessati a BTC rispetto agli statunitensi

Gli investitori europei sarebbero più interessati nei confronti del Bitcoin rispetto a quelli degli Stati Uniti. A sostenerlo è un recente studio di Fidelity Digital Assets. In particolare è stata Ria Bhutoria, diretttrice del centro studi della società a ricordarlo nel corso del podcast di Coinscrum tenuto nella giornata di giovedì 18 giugno.

Cosa ha detto Ria Bhutoria

Secondo Ria Buthoria, ammonterebbe al 25% il dato degli investitori europei che intendono investire sul Bitcoin, sopravanzando nettamente il 10% di quelli statunitensi che mostrano lo stesso sentimento nei confronti dell’icona crittografica.
I dati ricordati fanno riferimento a circa 800 investitori istituzionali intervistati durante la ricerca di Fidelity Digital Assets. Se questo dato è interessante, resta da capire a cosa sia dovuta in effetti questa maggiore propensione. Sulla quale proprio Buthoria avanza una tesi che sembra assolutamente condivisibile.

Il peso dei tassi negativi

A spingere l’interesse verso gli asset digitali, in questo preciso momento storico, sarebbero in particolare le politiche sui tassi portate avanti dalla Banca Centrale Europea.
I tassi addirittura negativi praticati da Francoforte, infatti, rendono praticamente inutile cercare qualche forma di remunerazione presso le banche europee le quali, anzi, hanno iniziato ad addebitare gli interessi per conservare il denaro nei propri forzieri. Una politica già adottata in Svizzera e Danimarca e di cui si è iniziato da tempo a vociferare anche per quanto riguarda gli Stati Uniti.

Non solo i tassi negativi

Altro motivo dell’orientamento sempre più favorevole al Bitcoin sul vecchio continente è rappresentato dal fatto che in molti Paesi sarebbero stati formati ambienti legislativi i quali sono in grado di conferire sicurezza a chi decida di investirci.
In questo quadro sono sempre di più gli investitori istituzionali interessati alla creazione di Satoshi Nakamoto, ad eccezione di hedge funds specializzati in criptovalute e fondi di rischio.
Un orientamento il quale è reso possibile anche dal consolidarsi di un atteggiamento positivo verso gli asset digitali i quali, sino a qualche anno fa, godevano di una reputazione controversa.

Si va verso l’adozione di massa?

La ricerca di Fidelity Digital Assets sembra confermare per grandi versi l’atmosfera sempre più positiva per il Bitcoin. Sono sempre di più coloro che guardano alla criptovaluta più famosa come possibile alternativa ad investimenti rischiosi in tempo di crisi.
Ormai BTC è indicato alla stregua di oro digitale e visto come un asset sicuramente volatile, ma molto meno rischioso rispetto a titoli azionari e altri asset tradizionali che in tempi di coronavirus rischiano in ogni momento di essere travolti da una nuova ondata di piena. Basta in effetti vedere le fibrillazioni dei mercati ad ogni rumors relativo ad una prossima ripresa del Covid-19, in particolare negli Stati Uniti.
Una situazione la quale sembra in effetti ideale per consolidare l’utilizzo quotidiano non solo di Bitcoin, ma anche di altre valute virtuali. Come avviene in particolare in Paesi come l’Argentina e il Venezuela, sottoposti a livelli inflattivi i quali si riflettono in maniera pesantissima sul potere di acquisto di stipendi e pensioni. Spingendo una gran massa di persone a convertire la valuta fiat, peso e bolivar, in BTC, confidando in una maggiore tenuta del denaro digitale.

Comprare Criptovalute? Exchange Binance Binance

Dario Marchetti

Sono laureato in Lettere e Filosofia alla Sapienza di Roma, con una tesi sul confine orientale d'Italia alla fine della Prima Guerra Mondiale. Ho collaborato con svariati siti su molte tematiche e guidato il gruppo di lavoro che ha pubblicato il CD-Rom ufficiale della S.S. Lazio "Storia di un amore" e "Storia fotografica della Magica Roma".

Post simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button