News Crypto e cryptovalute

Grin ha completato il suo terzo hard fork

Grin - Grin ha completato il suo terzo hard fork

Grin ha ultimato il suo terzo hard fork. L’evento, il quale ha avuto luogo in corrispondenza del blocco numero 786240, si è incaricato di migliorare alcuni aspetti del protocollo.
Una mossa necessaria al fine di rendere compatibili le versioni precedentemente rilasciate per quanto riguarda i nodi, il processo di mining e il wallet. Naturalmente gli sviluppatori si attendono benefici anche in termini di diffusione della loro creazione, che sino ad ora è andata avanti in maniera abbastanza stentata.

Cosa comporta il nuovo hard fork di Grin?

Per effetto di questa operazione, Grin ha visto migliorata una lunga serie di aspetti. Tra i quali occorre senz’altro ricordare quelli relativi alla sincronizzazione della blockchain e dell’algoritmo AR POW. E’ stato inoltre predisposto l’ambiente per un utilizzo futuro di canali di pagamento, disegnato un nuovo formato per gli slate rendendoli più leggeri ed accessibili, migliorata l’interazione dei file al fine di semplificarne l’utilizzo da parte degli utenti ed eliminato il supporto per tutti coloro che utilizzano dei listener ritenuti non sicuri.
Agli utenti di Grin, ora, non resta da fare altro che scaricare gli aggiornamenti dei vari software, per poter utilizzare il token. Il quale, al momento, non sembra aver beneficiato particolarmente dell’evento, a livello di quotazione. (vedi quotazione e prezzo GRIN ) Va ricordato al proposito che a fronte di un prezzo di lancio di 10 dollari, oggi Grin naviga a quota 0,43, un livello che gli consegna la posizione 188 nella classifica di CoinMarketCap.

Cos’è Grin

Grin fa parte delle cosiddette Privacy coin, ovvero quelle valute virtuali le quali prevedono livelli di riservatezza molto elevati. Un gruppo in cui deve sostenere una notevole concorrenza. Come quella rappresentata ad esempio da Monero, Dash e Zcash.
Nata nel gennaio del 2019, si fonda sul protocollo MimbleWimble, adottato anche da Litecoin, e su una politica di assoluta trasparenza. Non prevede cioè ICO, token pre-minati o premi per il gruppo di sviluppo.
Una filosofia quindi molto simile a quella che ha sancito il lancio di Bitcoin. Tale da essere stata premiata dall’adozione di Grin in qualità di metodo di donazione su Bitcointalk. Per capire l’importanza dell’evento, occorre ricordare come sia la prima volta in assoluto che una crypto diversa da Bitcoin viene accettata sul forum.

Le principali caratteristiche del token

Tra le principali caratteristiche di Grin, oltre a quelle già ricordate, vanno sottolineate:

  1. la grande leggerezza e scalabilità messe in evidenza sin dal suo esordio;
  2. i livelli di riservatezza assicurati per default;
  3. l’estrazione perpetua di un token al secondo.

Per quanto riguarda la leggerezza, a concretizzarla è la scelta di non memorizzare tutte le transazioni, ma di operare semplicemente una somma delle transazioni in entrata e in uscita dai blocchi. Per effetto di questa scelta Grin pesa circa un terzo rispetto a Bitcoin, a parità di utilizzo.
Altra peculiarità di Grin è quella relativa all’implementazione di un algoritmo simile alla Proof of Work (PoW), denominato Cuckoo Cycle, il quale rende la blockchain molto adatta per il mining tramite GPU e per contrastare gli ormai famigerati ASIC.
Naturalmente la speranza della comunità che si è raccolta intorno a Grin è che questa criptovaluta riesca ad attirare una maggiore attenzione rispetto a quella di cui è stata sinora gratificata. Speranza resa evidente proprio dal fatto che l’hard fork varato è stato addirittura il terzo della serie, nonostante un ciclo di vita ancora molto breve. Un compito il quale, però, si preannuncia improbo, proprio per la qualificata concorrenza.

Comprare Criptovalute? Exchange Binance Binance

Dario Marchetti

Sono laureato in Lettere e Filosofia alla Sapienza di Roma, con una tesi sul confine orientale d'Italia alla fine della Prima Guerra Mondiale. Ho collaborato con svariati siti su molte tematiche e guidato il gruppo di lavoro che ha pubblicato il CD-Rom ufficiale della S.S. Lazio "Storia di un amore" e "Storia fotografica della Magica Roma".

Post simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button