News Bitcoin

Guggenheim pronta a investire 500 milioni di dollari in Bitcoin

Secondo quanto riportato dalla richiesta fatta dalla SEC la Guggenheim Partners è pronta a investire 500 milioni di dollari in Bitcoin.

BTC 1 - Guggenheim pronta a investire 500 milioni di dollari in Bitcoin

La Guggenheim Partners ha effettuato una richiesta alla SEC e secondo quanto riportato sarebbe pronta a effettuare un investimento pari a 500 milioni di dollari in Bitcoin mediante il Grayscale Bitcoin Trust. Il documento ha rivelato che Guggenheim è pronta a investire una somma pari al 10% degli asset d’una sussidiaria della Grayscale Bitcoin Trust. Per fare l’investimento sarebbe pronta una sussidiaria la Macro Opportunities Fund, il quale patrimonio alla fine del 2019 era stimato a 5,4 miliardi di dollari. 

I rischi dell’investimento in Bitcoin da parte di Guggenheim si leggono all’interno del file che definisce alcune criticità. Una delle principali è naturalmente sul prezzo dei BTC che potrebbero scendere in modo precipitoso raggiungendo perfino lo zero, per una serie di motivi che vanno dai cambiamenti normativi, alla crisi di fiducia in Bitcoin, fino a un cambiamento della preferenza degli utenti nelle criptovalute concorrenti. Dunque l’esposizione del fondo alle valute digitali potrebbe comportare delle perdite sostanziali per questo.

Guggenheim comunque definisce anche che sia consapevole degli eventuali rischi sia di deprezzamento sia di quelli informatici. Le criptovalute infatti potrebbero essere suscettibili di perdita, furto e distruzione. Di conseguenza anche il BTC detenuto dalla GBTC è in realtà suscettibile a questi specifici rischi.

La Guggenheim si presenta come una divisione globale per la gestione patrimoniale e la consulenza per gli investimenti della Guggenheim Partners. Questa si presenterebbe come uno degli investitori istituzionali che si sta preparando ad approdare su Bitcoin, come hanno già fatto altri, e per farlo vorrebbe impiegare proprio uno dei fondi più rilevanti ossia il Grayscale Bitcoin Trust, cosa che confermerebbe come il BTC sia diventato sempre più appetibile.

Sicuramente, l’interesse verso questa criptovaluta è dovuta al prezzo che è tornato a crescere dopo un rallentamento seguito dal raggiungere i 19 mila dollari. Sembra che BTC stia piacendo sempre più agli investitori istituzionali diventando una risorsa per fare grandi investimenti e permettere di continuare a sostenerne così anche il prezzo. 

Comprare Criptovalute? Exchange Binance Binance

Silvia Faenza

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali all'Università del Salento, nel 2014. Dal 2015 si occupa della gestione dei contenuti per aziende e agenzie editoriali online, principalmente in qualità di ghostwriter, copywriter e web editor.

Post simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button