News Crypto e cryptovalute

Holo va in controtendenza mentre il mercato smotta di nuovo

Il token è cresciuto del 4% in poche ore

Nel corso delle ultime ore il mercato delle criptovalute si è nuovamente inabissato. In particolare, le pomeriggio di ieri il settore ha perso il 6% del suo valore complessivo.
I timori che si sono rapidamente propagati hanno quindi spinto i traders a cercare alternative in grado di resistere alla situazione, per quanto possibile. Tra le soluzioni individuate da molti c’è anche Holo, che nello stesso spazio temporale è cresciuto nell’ordine del 4%. Mentre nel corso dell’ultima settimana ha collezionato un +26% assolutamente notevole, in un momento come questo.
Del resto il token non è nuovo ad imprese di questo genere, se si pensa che alla fine di marzo era stato capace di crescere del 53% in appena 24 ore. In quel momento Holo era riuscito addirittura ad arrampicarsi sino al 38° posto nella classifica relativa alla capitalizzazione di mercato di CoinMarketCap. Mentre oggi è retrocesso al 62°, quindi in una posizione che sembra preannunciare un nuovo decollo.

Holo - Holo va in controtendenza mentre il mercato smotta di nuovo

Holo: cos’è e come funziona

Naturalmente in molti si stanno chiedendo in queste ore cosa sia Holo, proprio al fine di valutarne le potenzialità. La risposta è abbastanza semplice: si tratta di una nuova piattaforma di hosting distribuito, progettata con il preciso intento di andare a creare un vero e proprio spazio di mercato per applicazioni peer-to-peer, le quali possano essere utilizzate online da tutti.
L’idea di partenza, in pratica, si fonda sulla sostituzione dei server centralizzati con una community decentralizzata. I partecipanti ad essa apportano l’eccesso di potenza di calcolo di cui dispongono e in cambio del servizio sono remunerati con la criptovaluta creata all’uopo, ovvero Holo.
Un modus operandi il quale permette di bypassare un altro problema, ovvero quello legato al fatto che il passaggio delle comunicazioni online sui server centralizzati delle aziende permette loro di avere il controllo dei nostri dati. Facendo ricorso ad Holo tutto ciò non avviene. Tanto da spingere alcuni addetti ai lavori a ritenerlo una sorta di Airbnb del web hosting.

Chi c’è dietro Holo?

Avviato nel 2017, il progetto si avvale in particolare del contributo di Eric Harris-Braun e Arthur Brock, già noti per il loro operato, dispiegato nel corso dei due decenni precedenti. In cui hanno operato in particolare nella creazione di software di comunicazione peer-to-peer multipiattaforma e nella progettazione e nella distribuzione di programmi multivaluta.
La sua principale caratteristica è da ravvisare nella scelta di Holochain al posto della blockchain. Il sistema in questione, consente di creare applicazioni peer-to-peer completamente distribuite. Le quali, peraltro, non necessitano del consenso dei nodi componenti la rete. In tal modo è assicurata una maggiore velocità ed efficienza nel consumo di energia. Con costi che sono del tutto trascurabili ove raffrontati a quelli necessari per l’impiego della tecnologia dei registri distribuiti.

La semplicità di Holo

Va poi considerato un altro fatto molto importante: Holo facilita enormemente l’utilizzazione delle app di Holochain, provvedendo a distribuirle tramite browser. Evitando in tal modo la necessità di ricorrere a software crittografici i quali possono risultare indigesti a molti.
App che a loro volta si fondano sulla presenza preziosissima di HoloPort. Ovvero sull’elemento che permette di sostituire i server centralizzati con la potenza di calcolo messa a disposizione dagli utenti. I quali si trasformano in tal modo in veri e propri host, venendo compensati su HoloFuel. Proprio questo sistema di contabilità a partita doppia consente l’elaborazione di un gran numero di transazioni, contemporaneamente.

Comprare Criptovalute? Exchange Binance Binance

Dario Marchetti

Sono laureato in Lettere e Filosofia alla Sapienza di Roma, con una tesi sul confine orientale d'Italia alla fine della Prima Guerra Mondiale. Ho collaborato con svariati siti su molte tematiche e guidato il gruppo di lavoro che ha pubblicato il CD-Rom ufficiale della S.S. Lazio "Storia di un amore" e "Storia fotografica della Magica Roma".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button