News Bitcoin

I piccoli indirizzi su Bitcoin continuano a crescere: cosa significa?

I dati emersi sulla blockchain mostrano che il numero di piccoli indirizzi di Bitcoin è cresciuto rapidamente negli ultimi tempi. Ma che cosa significa?

Per scoprirlo, ricordiamo come secondo i dati forniti della società di analisi on-chain Santiment, dal 20 del mese di gennaio sono apparsi sulla rete 620.000 nuovi indirizzi di piccole dimensioni. L’indicatore rilevante è la “Distribuzione dell’offerta di BTC“, che misura il numero di indirizzi Bitcoin che attualmente rientrano in ciascun gruppo di portafogli sul mercato.

Più nel dettaglio, i “gruppi di portafogli” si riferiscono a intervalli che definiscono il numero di monete all’interno dei portafogli che rientrano in un particolare gruppo che le detiene attualmente. Ad esempio, il gruppo da 10 a 100 monete comprende tutti gli indirizzi BTC che detengono tra 10 e 100 BTC. Se la Supply Distribution viene applicata a questa coorte di portafogli, l’indicatore ci indicherà il numero totale di indirizzi sulla rete che soddisfano questa condizione.

Ora, il gruppo di portafogli di interesse è la fascia da 0 a 0,1 monete, che comprende tre coorti e che copre praticamente tutti i piccoli investitori nel mercato dei Bitcoin. Molti di questi detentori sono del tutto nuovi sul mercato, indicando che i dati di questa fascia possono dirci molto sull’interesse generale per la criptovaluta e se sta attirando gli utenti in questo momento.

Il valore della distribuzione dell’offerta per il recinto di monete da 0 a 0,1 si è mosso lateralmente durante la seconda metà del 2022, mostrando che non c’erano molti piccoli investitori che entravano nella rete, probabilmente a causa dell’opaco movimento dei prezzi del mercato orso.

A novembre, però, in seguito al crollo del crypto exchange FTX, il numero di portafogli che rientrano in questa fascia ha finalmente registrato un rapido aumento. La volatilità dovuta al crollo e al potenziale punto di fondo raggiunto ha probabilmente attirato nuovi investitori verso l’asset. Tuttavia, l’aumento non è durato a lungo e il valore della metrica è presto tornato ai valori medi dell’anno. Dall’inizio del 2023, però, l’indicatore ha registrato una nuova crescita.

Circa 620.000 nuovi indirizzi Bitcoin sono apparsi appartenenti a questi piccoli investitori dal 13 gennaio, quando il BTC ha recuperato il livello di 20.000 dollari: un movimento che suggerisce che l’ultimo rally ha incoraggiato nuovi investitori ad entrare nel mercato. Santiment osserva che, a differenza del 2022, quest’anno l’ottimismo dei trader è tornato sulla rete Bitcoin.

 

Comprare Criptovalute? Exchange Binance Binance

Roberto Rais

Grande esperto di criptovalute e nostro collaboratore già da diverso tempo. Segue attivamente come Editori diversi Blog specialistici del settore criptovalute

Post simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button