News Crypto e cryptovalute

Jordan Belfort consiglia di investire in Bitcoin e Ethereum

Come più volte abbiamo commentato su queste pagine, il 2022 è stato un anno molto difficile per il Bitcoin e per il mercato generale delle criptovalute. Nei primi 11 mesi dell’anno, per esempio, il prezzo di BTC è sceso di circa il 65%. Poi, quando sembrava che Bitcoin si fosse stabilizzato sulla soglia dei 20.000 dollari, è scoppiato il caso FTX. Tale evento negativo ha fatto scendere ulteriormente BTC, tanto che oggi Bitcoin vale il 75% in meno rispetto al suo prezzo massimo di 68.789 dollari.

Ciononostante, Bitcoin è ancora più promettente delle altre altcoin. Per questo motivo, diversi esperti ritengono che i potenziali investitori in criptovalute possano optare per il BTC ora, in quanto proiettato verso un futuro positivo.

E per quanto riguarda il token Ethereum, la principale alterantiva a BTC? Anche ETH è ritenuto mediamente redditizio nel lungo periodo dalla maggior parte degli analisti, data la sua transizione al 2.0 e il suo potenziale di rivoluzionare il web.

Ciò premesso, un noto investitore, Jordan Belfort, ha espresso il suo pensiero sulla redditività di Bitcoin ed Ethereum. Nel suo commento ha affermato che entrambi i token digitali sono i più sicuri in cui avventurarsi.

L’opinione di Belfort su Bitcoin e Ethereum

Jordan Belfort ha ammonito gli investitori in criptovalute che farebbero bene a entrare nell’ecosistema, pur con un capitale ridotto a causa dei rischi imprevedibili e della volatilità di questi token digitali. L’investitore ha inoltre condiviso alcuni punti di vista sul recente crollo di FTX, affermando che gli investitori non sono riusciti a identificare la truffa ma che questo non è un criterio per non investire in Bitcoin ed Ethereum.

Il broker ha poi annunciato che le sue partecipazioni in BTC sono ancora intatte, con ulteriori acquisti già effettuati, poiché ritiene che BTC contribuirà al proprio portafogli con un enorme ROI entro un decennio.

Belfort, noto anche come il “Lupo di Wall Street“, ha recentemente condiviso informazioni sui suoi affari passati. All’epoca, la maggior parte delle sue transazioni erano legate alla sfumata “Teoria dei Grandi Idioti”, una teoria che si sofferma sui prezzi elevati dovuti a titoli troppo cari venduti ai cosiddetti “grandi folli“. Tali transazioni avvengono indipendentemente dal valore dei titoli e continuano finché il mercato non è privo – appunto – di grandi folli.

Più recentemente, nel 2021 l’agente di borsa ha osservato il rapido sviluppo del Bitcoin e alla fine ha deciso di entrarvi: durante questo periodo, Belfort sperava che il prezzo del BTC sarebbe salito a 100.000 dollari prima della fine del 2021, con una convinzione che si basava sull’offerta massima fissa di token, rimasta a 21 milioni di monete.

Anche se l’aspettativa non è stata soddisfatta, le sue speranze sono ancora ben sostenute, come dimostra il modo in cui parla della moneta. Insomma, secondo lui gli investitori non dovrebbero aspettarsi che il Bitcoin produca profitti improvvisi. Al contrario, è meglio avventurarsi nella moneta con una mentalità a lungo termine per trarne il massimo profitto.

Comprare Criptovalute? Exchange Binance Binance

Roberto Rais

Grande esperto di criptovalute e nostro collaboratore già da diverso tempo. Segue attivamente come Editori diversi Blog specialistici del settore criptovalute

Post simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button