News Blockchain

L’Argentina adotta la blockchain per la distribuzione del gas

Buenos Aires Argentina - L’Argentina adotta la blockchain per la distribuzione del gas

Ormai la tecnologia blockchain è stata individuata come la migliore risposta possibile in un gran numero di settori. Tra quelli che si sono aggiunti recentemente va ricordato il comparto energetico, come sta accadendo in Argentina, ove Enargas, l’ente regolatore del gas, ha approvato l’adozione di Gasnet. Si tratta di un sistema di distribuzione di gas naturale basato su blockchain sviluppato da IOV Labs, una società di stanza a Buenos Aires.

Cos’è Gasnet

Gasnet è una soluzione di tecnologia di contabilità distribuita sviluppata in collaborazione da IOV Labs e Grupo Sabra. Il suo fine è di automatizzare i processi cartacei esistenti e monitorare i processi dei partecipanti al mercato, i 10mila fornitori di servizi di gas esistenti all’interno del Paese, in termini di qualità e sicurezza.
Si basa sulla blockchain RSK Enterprise e provvede alla registrazione di tutte le transazioni per la certificazione di nuove installazioni di gas e la riconnessione di servizi. Grazie ad essa è possibile collegare i clienti, gli installatori di gas, i grandi distributori di gas e il regolatore, Enargas, utilizzando un’unica piattaforma.
Proprio le aziende potranno in tal modo registrare le certificazioni, misurare la qualità dei fornitori di servizi e identificare le aree problematiche. Il tutto senza i rallentamenti che caratterizzano le comunicazioni su carta per le nuove installazioni.

Le dichiarazioni di Diego Gutierrez Zaldivar

A commentare quanto sta accadendo è stato Diego Gutierrez Zaldivar, CEO di IOV Labs, il quale ha affermato: “Siamo entusiasti di assistere Gasnor nel fornire maggiore trasparenza e tracciabilità all’industria del gas attraverso la tecnologia blockchain basata su piattaforme RSK e RIF, e così facendo per consentire ai suoi clienti un’esperienza più proficua in termini economici e di servizio”.
Tradotto all’essenziale, il nuovo sistema dovrebbe essere in grado di aiutare i clienti a risparmiare e ad avere un migliore servizio. Vantaggi, quindi, di non poco conto.

Il commento di Carlos Amín

Anche Carlos Amín, ha a sua volta commentato l’accordo raggiunto per conto di Gasnor: “L’implementazione della soluzione blockchain basata su RSK e RIF e sviluppata da Grupo Sabra è una pietra miliare chiave per la nostra organizzazione che consentirà di semplificare i processi, ridurre i costi, migliorare il time to market e, soprattutto, offrire un’esperienza utente molto migliore “.
Naturalmente questo è anche l’auspicio della clientela, che potrebbe effettivamente avvantaggiarsi di costi minori e miglioramento del servizio prospettati dall’utilizzo della blockchain nel settore della distribuzione del gas.

La blockchain avanza a grandi passi in Argentina

In Argentina gli asset digitali e le soluzioni blockchain stanno avanzando a passi sempre più rapidi. Proprio l’innovazione è stata individuata dal governo come uno dei modi per superare i gravi problemi finanziari che affliggono il Paese.
In particolare l’Argentina può vantare una fiorente industria blockchain, del resto favorita dal governo di Buenos Aires, che ha istituito la Blockchain Federal Argentina (BFA), proprio per coordinare al meglio le tante iniziative in atto.
La stessa IOV Labs è tra i principali protagonisti di quanto sta accadendo, essendo anche coinvolta in un progetto teso a sfruttare l’identità digitale per favorire i processi di inclusione finanziaria, avviato da NEC Argentina insieme alla ONG Bitcoin Argentina e IDB Lab.

Comprare Criptovalute? Exchange Binance Binance

Dario Marchetti

Sono laureato in Lettere e Filosofia alla Sapienza di Roma, con una tesi sul confine orientale d'Italia alla fine della Prima Guerra Mondiale. Ho collaborato con svariati siti su molte tematiche e guidato il gruppo di lavoro che ha pubblicato il CD-Rom ufficiale della S.S. Lazio "Storia di un amore" e "Storia fotografica della Magica Roma".

Post simili

Back to top button