21 Gennaio, 2020
Home » Litecoin: un record di transazioni sulla blockchain
Blockchain

Litecoin: un record di transazioni sulla blockchain

Durante gli ultimi giorni, le transazioni effettuate sulla blockchain di Litecoin (LTC) sono passate dalle 20 mila giornaliere, a un record di 67,142 mila transazioni in un giorno.

La blockchain di Litecoin è pubblica, per questo motivo si possono identificare con maggiore facilità le cause che hanno portato a un record di transazioni e ad un aumento del 60% di queste all’interno della sua blockchain.

Rispetto agli ultimi giorni di ottobre, il 2 novembre si è visto un triplicarsi delle transazioni rispetto a qualche giorno prima. Secondo un’analisi dei blocchi, sono il 1729590 e il 1729630 quelli interessati da un maggior numero di transazioni. Un indirizzo infatti che ha spostato 0,3 Litecoin in 45 mila indirizzi, per uno spostamento per wallet pari a 0,00000410 Litcoin.

Questi movimenti, solitamente fanno pensare a un dust attack, ossia ad un attacco svolto con una tecnica che prevede l’invio di piccolissime quantità di criptovalute a un gran numero d’indirizzi differenti, che poi possono essere tracciati appena vengono utilizzati dalla vittima dell’attacco.

Dunque, se un utente riceve sul proprio indirizzo, wallet, una frazione di criptovaluta da un mittente che non conosce, e poi la impiega per pagare un servizio o un bene, colui che ha effettuato l’attacco è in grado di venire a conoscenza l’indirizzo di destinazione dell’invio. In questo modo può predisporre poi un attacco al fine di attrarre la vittima, e conoscere tutte le sue informazioni personale e i suoi movimenti.

Nel caso di Litecoin però, è possibile vedere dalla sua blockchain pubblica, che tutti gli indirizzi ai quali sono stati inviate le criptovalute sono stati creati appositamente, e sono di tipologia LTC1, quindi predisposti per l’impiego di Segwit e al contempo molto performanti per quanto riguarda lo storage delle informazioni.

Dunque, possiamo escludere un attacco, ma si pensa più a una manovra finanziaria che in data 2 novembre ha portato di conseguenza a un picco non solo di Litecoin, ma anche dell’utilizzo di Segwit su Litecoin, che si è aggirato per 24 ore all’87% rispetto al 70% intorno a cui s’aggira tradizionalmente.