Luglio 12, 2020
Criptovalute News » LKSCOIN, il token che protegge i diritti d’autore
News Crypto e cryptovalute

LKSCOIN, il token che protegge i diritti d’autore

Lisk - LKSCOIN, il token che protegge i diritti d’autore

Quello dei diritti d’autore è un tema molto controverso online. Il web, infatti, vede la condivisione giorno dopo giorno di un grandissimo numero di contenuti. Articoli, video e molto altro viene postato in continuazione sui social network, andando ad alimentare un circuito straordinario, in cui però troppo spesso il lavoro originario degli autori viene riconosciuto e remunerato solo in minima parte.
Proprio per cercare di dare una risposta ad una esigenza sempre più diffusa, ora la LSKCOIN Foundation ha dato vita ad un progetto che sta iniziando il suo percorso tramite ICO, Initial Coin Offering. Un percorso che dovrebbe sfociare nel token LSKCOIN, lo strumento su cui potrebbero presto convergere le speranze di molti talenti e autori scontenti.

LSKCOIN, di cosa si tratta?

Nel mercato dei contenuti digitali, in costante crescita, troppo spesso vengono sacrificati i diritti degli autori. In pratica i social media continuano a crescere facendo leva sulla condivisione di contenuti, collezionando spesso utili da record proprio per il traffico di dati e informazioni su cui possono contare, mentre chi li produce non ha alcun ritorno dalla sua capacità di elaborarli. Una situazione abnorme e che sta creando un malcontento sempre più diffuso.
Per cercare di sanare la situazione, ora è in fase di lancio LSKCOIN, la criptovaluta che è stata ideata con il preciso scopo di premiare chi produce i contenuti, non chi li usa come combustibile per il proprio contenitore.

Come funziona LSKCOIN?

LSKCOIN è un token che può essere integrato all’interno dei social network, in modo da consentire di remunerare i propri utenti. Come è del resto già accaduto nel caso di Cam.TV, che conta al momento più di 300mila utenti, all’interno del quale LKSCOIN è già stato testato per oltre un anno.
Il risultato di questa fase di prova è abbastanza lusinghiero: Cam.TV fa infatti registrare in media più di 30mila transazioni giornaliere in cui sono impiegati i token LKS derivanti dai likes (che in Cam.TV sono donazioni) e dalla compravendita di servizi e prodotti digitali all’interno del social, ad opera degli utenti.

Cosa è Cam.TV

Va peraltro sottolineato come Cam.TV sia un social network che è stato appositamente ideato e creato al fine di generare un sistema economico in grado di dare risposte concrete agli utenti che producono contenuti originali. La valorizzazione del loro talento passa proprio attraverso la monetizzazione dei loro contenuti, che avviene grazie a LKSCOIN.
In pratica chi si iscrive a Cam.TV non solo può veicolare il prodotto del proprio talento, ma anche ricevere una serie di bonus nell’ambito della ICO che sta ormai per fare i suoi primi passi. Sarà quindi interessante capire la risposta degli investitori di fronte ad un progetto il quale cerca di dare una risposta ad un problema estremamente avvertito. Soprattutto in un momento in cui un altro progetto per certi versi analogo, quello di Steem, si trova a dover fare i conti con la scissione di una parte della sua comunità, che ha deciso di dar vita ad un hard fork dal quale è nata la blockchain di Hive.