News Bitcoin

McDonald’s apre ai pagamenti in Bitcoin

Mcdonald’s sta iniziando ad accettare pagamenti in Bitcoin, almeno in El Salvador. Uno sviluppo che fa seguito all’adozione da parte del Paese centroamericano della criptovaluta in qualità di moneta avente corso legale.

Stando alle novità annunciate, tutte le imprese in El Salvador dovranno accettare Bitcoin in cambio di beni e servizi. Ma coloro che sono tecnologicamente incapaci di ricevere la criptovaluta possono essere esentati dalla legge. Anche se la normativa stabilisce che le imprese devono accettare Bitcoin, molte persone avevano dubbi sul fatto che le aziende sarebbero state in grado di integrare soluzioni di pagamento Bitcoin al momento dell’entrata in vigore della legge. E così, da martedì scorso, i clienti hanno iniziato a pagare la colazione al franchising del fast food con Bitcoin.

Anche altri franchising come Starbucks e Pizza Hut hanno ampliato i loro servizi di pagamento per includere Bitcoin. OpenNode, un processore di pagamenti in bitcoin con sede in California, ha confermato a Forbes di aver formato una partnership con McDonald’s per permettergli di iniziare ad accettare bitcoin.

Bitcoin può dunque ora essere utilizzato per pagare in tutte le 19 sedi McDonald’s nel paese, così come online e attraverso l’app di consegna – ha specificato OpenNode, che ha poi affermato che il proprio team sta attualmente aggiungendo a tale operatività altre imprese.

Ricordiamo altresì che in settimana El Salvador è diventato il primo governo sovrano ad adottare Bitcoin come valuta legale insieme alla sua moneta esistente, il dollaro americano. Una mossa che permette ai residenti del Paese di pagare le tasse e altri debiti utilizzando bitcoin, e alle imprese di ampliare le loro opzioni di pagamento alla criptovaluta.

Comprare Criptovalute? Exchange Binance Binance

Roberto Rais

Grande esperto di criptovalute e nostro collaboratore già da diverso tempo. Segue attivamente come Editori diversi Blog specialistici del settore criptovalute

Post simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button