17 Febbraio, 2020
Home » 4 aziende pronte a controllare il mining Bitcoin nel 2020: chi sono?
Bitcoin

4 aziende pronte a controllare il mining Bitcoin nel 2020: chi sono?

Quattro aziende stanno controllando il comparto delle piattaforme di mining Bitcoin. La leader? Ovviamente Bitmain, ma chi altro è responsabile della produzione di chip? Continua a leggere e scoprilo!

mining bitcoin - 4 aziende pronte a controllare il mining Bitcoin nel 2020: chi sono?

Mining Bitcoin: chi dominerà il mercato?

TokenInsight ha preparato un report dove afferma che entro la fine del 2020, quattro società assumeranno il controllo completo sul mercato del mining di Bitcoin.

Chi sono? Stiamo parlando di Bitmain, Ebang, Canaan e MicroBT. Durante il 2020, le aziende eroderanno oltre il 3 percento del mercato minerario.

Attualmente controllano cumulativamente oltre il 95% della rete e, entro la fine del 2020, il 98% del mercato.

Come reagiranno i miners in tali circostanze? In genere si preoccupano della centralizzazione nella produzione di attrezzature (e codice).

Secondo Johnson Xu, analista di TokenInsight:

“Le prime quattro società hanno sempre avuto un forte potere di mercato in passato; andando verso il futuro, questo forte potere di mercato si tradurrà nelle posizioni dominanti delle prime quattro società”.

Tenendo in considerazione il fatto che le quattro società detengono già il 95% del mercato, Johnson Xu non prevede che altre società possano entrare sul mercato per competere.

TokenInsight prevede che Bitmain controllerà il 63% del mercato, mentre adesso detiene una quota pari al 55-58%.

La quota di Canaan aumenterà al 18%, mentre attualmente è pari al 10-15%.

Xu fa notare che Bitmain considera l’IA come un’impresa a costo elevato e con bassa redditività.

Una volta terminata questa fase di consolidamento, la quota di mercato aumenterà inevitabilmente.

Inoltre, Xu ritiene che la quota di mercato di Canaan stia per aumentare grazie all’IPO che la società ha lanciato nel 2019.

Per quanto riguarda MicroBT, adesso detiene il 20-25% del mercato, ma TokenInsight prevede una perdita fino ad attestarsi al 10%.

Per quanto riguarda Ebang, si prevede che manterrà il controllo pari al 7%.

Vendere mining rigs è un lavoro molto difficile

Quando si vende mining rigs, è necessario trovare clienti speciali in tutto il mondo, convincerli che non si truffa nessuno e stabilire relazioni solide.

È un compito molto difficile ed è necessario impiegare tempo e risorse.

Se in passato Bitmain (e probabilmente Bitfury) erano le uniche leader sul mercato, adesso la concorrenza è più spietata.

Tuttavia, Bitmain è diventata la società leader nel settore e fornisce le migliori soluzioni a prezzi davvero vantaggiosi.

Si contano migliaia di miners in tutto il mondo che attendono e ordinano attrezzature dalla Cina.

Tuttavia, l’effetto coronavirus potrebbe giocare brutti scherzi al business di Bitmain.

 

News simili

La Cina si attiva contro il mining illegale

Dario Marchetti

Passa la proposta di tassare il mining di Zcash

Dario Marchetti

Leave a Comment