News Crypto e cryptovalute

Oltre 4.300 aziende accettano pagamenti in Bitcoin Cash

BCH - Oltre 4.300 aziende accettano pagamenti in Bitcoin Cash

L’adozione di massa delle criptovalute non è sicuramente dietro l’angolo. Nonostante gli entusiasmi della comunità di cryptofans, in effetti, è complicato stabilire quando le monete virtuali entreranno a far parte della nostra vita di tutti i giorni.
Allo stesso tempo possiamo affermare che essa sta andando avanti, mettendo a segno notevoli colpi, anche in termine di immagine. Basti pensare ad esempio all’adozione del Bitcoin nei pagamenti che avvengono all’interno dei punti vendita di alcuni attori di rilievo della grande distribuzione francese.
Anche Bitcoin Cash, però, sembra stia avanzando con buona lena in tal senso, almeno a giudicare da quanto rilevato dalla sua comunità, in ordine all’accettazione del token da parte del circuito commerciale.

BCH, una avanzata da non sottovalutare

Bitcoin Cash è il risultato di un hard fork del Bitcoin. Uno scisma dovuto alla volontà di porre riparo ad alcuni evidenti difetti tecnici della creazione attribuita a Satoshi Nakamoto, in particolare quelli relativi alla scalabilità. In pratica, BTC presenta un limite invalicabile, quello di un MB per blocco: tutti quelli che vanno oltre il limite sono rifiutati dalla rete. In tal modo, però, si è creato un vero e proprio collo di bottiglia che rende complicate le transazioni. Sul piano ideologico non rappresenta un limite di poco conto, in quanto in tal modo si privilegia l’utilizzo di BTC a scopi di investimento, sacrificando la sua utilità nelle transazioni che avvengono online.
Limite che è stato superato agevolmente da Bitcoin Cash, il risultato dell’hard fork portato avanti dagli oppositori a quello stato di cose. Un evento foriero di conseguenze proprio per BCH, che ha avuto notevole successo proprio confidando su un limite di blocco posto invece a 8 MB.

Oltre 4.300 esercizi commerciali utilizzano BCH

Secondo le ultime rilevazioni, effettuate da un utente di Reddit, ammonterebbe a quasi 4.400 il numero degli esercizi commerciali che accettano BCH in cambio di beni e servizi da loro offerti. Un numero destinato ad allargarsi di settimana in settimana, in ogni parte del mondo. Basta consultare Map.Bitcoin.com, ove è presente anche una mappa che mostra la posizione dei commercianti che accettano BCH, per accorgersi di quanto sta accadendo. La maggior concentrazione di questi esercizi commerciali si registra negli Stati Uniti e in Sud America, ma se si utilizza Geocrypto si può notare un notevole numero di commercianti che accettano Bitcoin Cash anche in Slovenia e Croazia. Secondo altre fonti, anche l’Australia (North Queensland in particolare) e Giappone sono in notevole crescita per quanto riguarda l’adozione del token.

Grandi ambizioni per il futuro

Alla luce di quanto detto, si può facilmente comprendere come la comunità raggruppata intorno a BCH nutra grandi progetti per il futuro. Progetti che però vanno supportati finanziarmente. A questo proposito, proprio nelle ultime ore è da registrare la marcia indietro operata da Bitcoin.com e dalle principali mining pool di Bitcoin Cash rispetto alla proposta di tassare al 12,5% l’attività di calcolo necessaria all’estrazione dei blocchi. Una proposta che aveva del resto fatto scattare una sorta di rivolta tra i miners, contrari all’idea di dover essere loro a finanziare i piani di sviluppo di Bitcoin Cash. Proprio Bitcoin.com ha preso atto della contrarietà, affermando la necessità di trovare un piano alternativo in grado di includere il maggior numero di parti interessate, invece di porre le basi per divisioni che potrebbero danneggiare il progetto.

Comprare Criptovalute? Exchange Binance Binance

Dario Marchetti

Sono laureato in Lettere e Filosofia alla Sapienza di Roma, con una tesi sul confine orientale d'Italia alla fine della Prima Guerra Mondiale. Ho collaborato con svariati siti su molte tematiche e guidato il gruppo di lavoro che ha pubblicato il CD-Rom ufficiale della S.S. Lazio "Storia di un amore" e "Storia fotografica della Magica Roma".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button