News Crypto e cryptovalute

Solana torna online dopo il blocco di martedì

L'incidente è stato causato dalla mole esorbitante di transazioni

Solana è finalmente tornata all’attività, dopo il blocco che ne ha interessato la rete nella giornata di martedì. Il quale è durato ben 18 ore, con conseguenze notevoli sulla stessa quotazione del token.
Un blocco il quale, almeno stando alle notizie trapelate sinora, sarebbe stato causato da una mole di transazioni cresciuta oltremisura.
Paradossalmente si tratta dell’ennesima conferma del successo di Solana, anche se un incidente di questo genere dovrebbe spingere il gruppo di sviluppatori che lavorano al progetto ad attivarsi per evitare che episodi di questo genere possano ripetersi.

Solana - Solana torna online dopo il blocco di martedì

Il tweet dell’azienda

La notizia dell’avvenuto ripristino della rete è stata diffusa dalla stessa azienda con un tweet. Il quale ha avvertito che app decentralizzate, block explorer e sistemi di supporto erano ormai sul punto di riprendersi, ponendo le basi per la piena funzionalità del sistema. Ancora non è stato possibile appurare se l’annuncio di Solana Status sia stato seguito da fatti concreti, ma la crisi della rete dovrebbe comunque essere almeno per ora un ricordo.

Cos’è accaduto a Solana

Il blocco di Solana si è in pratica verificato poco delle 8 di martedì, quando i validatori hanno smesso di produrre blocchi. Da quel momento la rete non è stata in grado di elaborare le transazioni sino al suo riavvio della rete.
Il blocco sarebbe stato causato da un aumento esponenziale delle transazioni, troppo pronunciato per poter essere gestito dalla rete.
Almeno questa è stata la motivazione ufficiale contenuta in una dichiarazione rilasciata dalla fondazione che presiede allo sviluppo del progetto.
In pratica gli ingegneri non sarebbero riusciti a stabilizzare il sistema, con il suo conseguente blocco. Proprio il comunicato ha precisato che Solana Mainnet Beta ha riscontrato in quel momento un aumento del carico delle transazioni tale da raggiungere il picco di 400mila operazioni al secondo. Un fork il quale ha comportato un consumo eccessivo di memoria, conducendo offline alcuni nodi.

Il messaggio di Anatoly Yakavenko

A dare ulteriori ragguagli su quanto accaduto è stato poi Anatoly Yakavenko, il CEO di Solana Labs. Che in un tweet ha affermato che le transazioni riguardavano Raydium, un importante protocollo di finanza decentralizzata su Solana. Il quale stava iniziando un IDO, o offerta di scambio decentralizzata iniziale, un tipo di vendita di token paragonabile a un’offerta iniziale di monete ( ICO ). Una operazione riguardante Grape Protocol, set di strumenti dedicati agli sviluppatori di app per la finanza decentralizzata. La differenza è da ravvisare nel fatto che il suo svolgimento interessa una piattaforma decentralizzata e non un exchange centralizzato.

Le ripercussioni sul prezzo di Solana

Quanto è accaduto si è naturalmente andato a riflettere sul prezzo di Solana. Il quale è crollato del 13%, passando da 169 a 145 dollari, per poi ritornare a 160 nelle ultime ore. Proseguendo in tal modo un trend caratterizzato da forti sbalzi, come quello che ne portato la quotazione dai 35 dollari fatti registrare all’inizio di agosto ai 213 della passata settimana. Che rappresentavano un massimo storico, il quale non dovrebbe però resistere a lungo.
SOL, infatti, si sta ormai proponendo come uno dei più accreditati avversari di Ethereum. Confidando in particolare sui tanti aggiornamenti portati avanti nel corso degli ultimi mesi. I quali hanno non solo evidenziato una velocità neanche lontanamente paragonabile a quella della creazione di Vitalik Buterin, ma anche costi di transazioni molto più bassi. Caratteristiche che sembrano fatte apposta per garantirne un successo sempre più rilevante.

Comprare Criptovalute? Exchange Binance Binance

Dario Marchetti

Sono laureato in Lettere e Filosofia alla Sapienza di Roma, con una tesi sul confine orientale d'Italia alla fine della Prima Guerra Mondiale. Ho collaborato con svariati siti su molte tematiche e guidato il gruppo di lavoro che ha pubblicato il CD-Rom ufficiale della S.S. Lazio "Storia di un amore" e "Storia fotografica della Magica Roma".

Post simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button