News Crypto e cryptovalute

Travala ha aggiunto Monero ai suoi pagamenti

I suoi utenti potranno impiegare XMR per le prenotazioni

Travala.com (AVA), nota piattaforma che consente la prenotazione di viaggi utilizzando denaro digitale, ha annunciato un’ulteriore opzione di pagamento per i suoi utenti. Si tratta di Monero (XRM), la nota criptovaluta ormai da tempo sotto attacco dagli organi di vigilanza dei mercati finanziari a causa della sua attitudine alla privacy.
Un dettaglio il quale, però, non ha dissuaso Travala dall’accluderla ai suoi sistemi di pagamento. A renderne possibile l’integrazione e l’accettazione sarà Binance Pay.

Monero2 - Travala ha aggiunto Monero ai suoi pagamenti

Una buona notizia per Monero

Per Monero la notizia relativa alla sua inclusione nei sistemi di pagamento di Travala rappresenta indubbiamente una buona notizia. La prima, probabilmente, dopo un periodo in cui il token ha dovuto scontare in maniera molto pesante la sua natura di privacy coin. Di criptovaluta cioè espressamente rivolta al conseguimento di livelli di privacy molto forti. Tanto da essere tra le preferite di chi punta a ripulire capitali sporchi o finanziare operazioni illegali utilizzando il denaro digitale. Oltre che di un gran numero di hacker, che nelle loro operazioni di ransomware, richiesta di riscatto dopo aver criptato i dati del sistema informatico attaccato, indicano proprio XMR come metodo di pagamento.

La campagna promozionale di Travala

La pessima fama di Monero non ha comunque dissuaso Travala. L’operatore di viaggi online ha addirittura già dato vita ad una campagna promozionale verso coloro che usano il token. Pubblicando l’annuncio secondo il quale i viaggiatori che decideranno di pagare per i servizi Travelex (AVA) utilizzando XMR potranno godere di un rimborso del 10% sotto forma di crediti di viaggio.
La piattaforma aveva già intrapreso varie collaborazioni con altre criptovalute in passato. Al momento, l’agenzia di viaggi integra Dash, Binance Coin, Tron, Dash e Dogecoin, oltre alle stablecoin Tether e Binance USD.

Monero continua ad essere guardato con sospetto

Nel corso degli ultimi mesi, Monero ha visto accentuarsi l’avversione delle agenzie monetarie nazionali. In particolare di quelle statunitensi e russe. Le quali hanno deciso di mettere in campo strumenti in grado di andarne a contrastare la propensione alla privacy.
Trovando una controparte soprattutto in Ciphertrace, azienda che ha intrapreso una collaborazione con il Department of Homeland Security statunitense, tesa a individuare la maniera migliore per riuscire ad identificare i wallet implicati nelle transazioni di XRM, le date e gli orari precisi delle stesse. Mentre nel mese di settembre, l’Internal Revenue Service ha deciso di emettere una taglia sino a 625mila dollari a favore di chiunque si dimostri in grado di abbattere la privacy di Monero.

Per le privacy coin la vita è sempre più difficile

Per le privacy coin la vita è sempre più complicata. Come dimostrano le recenti decisioni assunte da un gran numero di exchange di criptovaluta, i quali hanno escluso Monero, Dash, Zcash, Grin e altri progetti analoghi dalle proprie contrattazioni.
La stessa Ciphertrace, inoltre, ha annunciato nel novembre dello scorso anno la registrazione di due brevetti relativi ad una tecnologia la quale sarebbe in grado di tracciare le transazioni che prevedono l’impiego di Monero. Affermando il 20 dello stesso mese, in un post pubblicato sul suo blog, che i brevetti in questione utilizzano strumenti forensi tesi ad esplorare i flussi di transazioni sul network di XRM col preciso fine di contribuire alle indagini finanziarie. Oltre a metodi statistici e probabilistici che permettono di individuare probabili proprietari di wallet, strumenti di visualizzazione e modi per rintracciare XMR rubati o utilizzati illegalmente.

Comprare Criptovalute? Exchange Binance Binance

Dario Marchetti

Sono laureato in Lettere e Filosofia alla Sapienza di Roma, con una tesi sul confine orientale d'Italia alla fine della Prima Guerra Mondiale. Ho collaborato con svariati siti su molte tematiche e guidato il gruppo di lavoro che ha pubblicato il CD-Rom ufficiale della S.S. Lazio "Storia di un amore" e "Storia fotografica della Magica Roma".

Post simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button