News Bitcoin

Un Bitcoin meno volatile potrebbe spingere gli altcoin?

Molti analisti stanno orientando i propri convincimenti sull’evoluzione di Bitcoin in chiave progressivamente negativa, ricordando che alla fine di questo periodo di consolidamento BTC potrebbe imbracciare una fase negativa. Un timore che i broker CFD stanno scorgendo chiaramente, considerato che le posizioni short su Bitcoin stanno salendo vertiginosamente, spinte da una impressione di debolezza influenzata da diverse determinanti tecniche e fondamentali.

Ad ogni modo, la forza dell’asset di fronte a questi sviluppi è un segno positivo che potrebbe suggerire che il lato positivo della medaglia sia in realtà imminente, smentendo così una buona parte degli investitori.

In particolare, se Bitcoin continuerà a consolidarsi in un periodo di tempo piuttosto lungo, è probabile che possa fornire agli altcoin un margine di crescita nei giorni e nelle settimane a venire.

È poi importante notare che questa fase di consolidamento si sta svolgendo esattamente tra il limite inferiore e superiore del range 10.200 – 11.200 dollari, che si è formato nelle ultime settimane, e che è possibile che BTC possa rimanere ancora per diverso tempo in questa area, dando così più tempo e più opportunità agli altcoin per potersi muovere con minori correlazioni rispetto alla principale criptovaluta.

Se così fosse il quarto trimestre 2020 potrebbe rappresentare un momento molto interessante per il settore DeFi, particolarmente colpito dalla recente crisi del mercato, ma forse in odor di notevole rimbalzo. Vedremo se sarà effettivamente così!

Roberto Rais

Grande esperto di criptovalute e nostro collaboratore già da diverso tempo. Segue attivamente come Editori diversi Blog specialistici del settore criptovalute

Post simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button