News Crypto e cryptovalute

USA: a breve l’introduzione del Crypto Currency Act 2020

USA Criptovalute - USA: a breve l'introduzione del Crypto Currency Act 2020

Gli Stati Uniti stanno per introdurre, se il disegno di legge andrà a buon fine, un nuovo quadro normativo dedicato proprio agli asset digitali e alle criptovalute, che prende il nome di: Crypto Currency Act 2020. 

Questo nuovo atto è stato pensato dopo il “caso” di Libra di Facebook, che ha portato vari legislatori degli States ha concordare sull’introduzione di un sistema di regolamentazione delle valute digitali da portare all’attenzione del Congresso per il 2020. 

Questo nuovo documento dovrebbe chiarire principalmente quali saranno le agenzie federali degli Stati Uniti che potranno intervenire sulla regolamentazione delle criptovalute nel paese, e che di conseguenza, potranno successivamente rilasciare certificazioni o licenze per realizzare o scambiare vari criptovalute e asset digitali.

Al momento, la bozza riporta alcuni elementi che erano stati palesati già dai membri del congresso degli Stati Uniti come la possibilità di dare potere decisionale a enti come: la Commissione sulle Futures e il Treding, la SEC, e la società dei crimini finanziari. Agenzie che potranno dunque elargire poi dei regolamenti dedicati al mondo delle criptovalute. 

L’atto ha voluto definire anche in modo preciso cosa può o meno essere considerata una criptovaluta. Secondo il Crypto Currency Act questa è: la rappresentazione della valuta degli Stati Uniti oppure di derivanti di tipo sintetico che poggiano su un registro crittografico decentralizzato o su una blockchain. In questa definizione rientrano anche gli smart contract, le cripto merci e i cripto titoli. 

Per quanto riguarda invece le stablecoin, come dovrebbe essere Libra di Facebook, queste sono considerate una rappresentazione della valuta degli Stati Uniti o di un governo straniero e sono supportate da una riserva da parte della società emittente. La stablecoin poggia su un registro crittografico di tipo decentralizzato o su una blockchain ed è garantita in toto da un conto bancario corrispondente.

Le stablecoin sintetiche invece sono segnalate come un’attività digitale di tipo destabilizzato rispetto al valore di una valuta che anch’essa poggia su un ledger decentralizzato o su una blockchain. 

Comprare Criptovalute? Exchange Binance Binance

Silvia Faenza

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali all'Università del Salento, nel 2014. Dal 2015 si occupa della gestione dei contenuti per aziende e agenzie editoriali online, principalmente in qualità di ghostwriter, copywriter e web editor.

Post simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button