News Crypto e cryptovalute

XRP crescita del 30%: la conferma di nuove whale per il network

XRP cresce circa del 30% grazie a nuove whale confermate anche dai grafici di Santiment. Il tutto nelle ultime 2 settimane.

ripple XRP - XRP crescita del 30%: la conferma di nuove whale per il network

XRP è cresciuto del 30%, e il numero di indirizzi che contengono un numero di XRP superiori a un milione ha visto un’aumento del 3,7%. Questo è quanto successo nelle ultime due settimane secondo quanto confermato anche dai grafici di Santiment, che ha rilevato l’apparizione sul network di nuove 30 whale.

I nuovi investitori hanno acquistato e possiedono XRP per valori che vanno dai 240 mila dollari e i 2.4 milioni di dollari. Un numero sempre maggiore d’acquisti che ha fatto aumentare di conseguenza anche il prezzo della criptovaluta. Dopo vari mesi in cui le movimentazioni sulla moneta erano state di poco interesse, il valore di XRP è passato da soli 0,19 dollari a 0,25 dollari, con una crescita (appunto) del 30% in totale. 

La crescita degli investimenti d’importi trall’altro così ingenti ha portato alcuni a porsi una domanda, ossia: perché sono stati spinti ad acquistare Ripple? La quantità di investimenti svolti sulla moneta ha portato alla conquista di questa valuta della terza posizione su Coin Market Cap, superando nuovamente la posizione di Tether.

Recentemente, Ripple, ha ottenuto il riconoscimento da parte del Bureau of Consumer Financial Protection degli USA, al momento di una proposta di legge dedicata ai pagamenti di tipo transfrontaliero. Questa settimana Craig DeWitt, il Director of Product, ha annunciato inoltre anche una nuova piattaforma per i pagamenti che si baserà su XRP.

Sono sempre più ormai i grandi investitori che sono interessati ai diversi asset digitali. Durante una discussione che ha visto la partecipazione di David Schwartz il CTO di Ripple e di Barry Eichengreen professione di Scienze Economiche all’Università della California, ha permesso di sottolineare come gli investitori si stanno avvicinando sempre di più ai vari asset digitali che sono in questo momento una risposta alla minaccia da parte dell’inflazione.

Alcune persone, stanno ritenendo l’aumento di liquidità del mercato un sistema che porterà all’iperinflazione, per questo motivo sono ricercate delle opportunità d’investimento che permettano di mantenere intatto questo valore, nel caso in cui il prezzo del dollaro dovesse salire improvvisamente. Gli asset digitali dunque diventano sempre più richiesti come copertura ai problemi dell’inflazione.

Tags

Silvia Faenza

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali all'Università del Salento, nel 2014. Dal 2015 si occupa della gestione dei contenuti per aziende e agenzie editoriali online, principalmente in qualità di ghostwriter, copywriter e web editor.

Post simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close