News Crypto e cryptovalute

Zcash intende aumentare il livello di privacy

Thesis, il gruppo di lavoro che si occupa anche dello sviluppo di Zcash, ha reso pubblica la sua nuova proposta relativa all’ecosistema e alla blockchain di ZEC. Lo scopo principale del materiale elaborato sarebbe l’interoperabilità tra le blockchain, in particolare con quella di Cosmos, e il conseguimento di un maggiore livello di privacy.
Per capire meglio l’importanza della proposta, occorre ricordare come proprio Zcash sia ormai nota per effetto dei maggiori livelli in tal senso che riesce ad assicurare rispetto a Bitcoin ed Ethereum. Un vantaggio tecnico che ha consentito a questo token di calamitare il favore di una vasta comunità di cryptofans.

La proposta di Thesis

Thesis è un team già noto nel mondo della crittografia per aver creato tBTC, una sidechain legata alla blockchain di Bitcoin, ma costruita facendo leva su Ethereum. Il piano proposto in questo caso non si compone di una vera e propria roadmap, ma di una serie di priorità da conseguire nel corso del suo sviluppo.
Il primo punto prevede la connessione di Zcash alle altre catene, per poi assicurarsi che sia accessibile dai DEX censorship-resistant. Per farlo si rende necessario creare una tZEC, ovvero una sidechain legata alla blockchain di Ethereum, scelta proprio per il fatto che essa ha proposto una serie di novità in grado di rendere più semplice l’accesso ai DEX basati sulla blockchain di ETH in modo da creare soluzioni con asset collateralizzati, come già avviene con MakerDAO.

La decisione spetta a Zcash Foundation

Come si può facilmente immaginare, una proposta così articolata necessita di fondi adeguati, al fine di poter sviluppare al meglio il piano, senza che si possano verificare problemi di carattere tecnico. Va anche sottolineato che una proposta come quella avanzata da Thesis può condurre alla creazione di una nuova stablecoin con UDA (user-defined assets).
Ad assumersi il compito di portarla a buon fine sarà proprio Thesis che per farlo chiede di poter avere il 25% di quanto sarà raccolto ove la sua proposta fosse accettata da Zcash Foundation.

Il recente upgrade di Zcash

Il piano di Thesis è l’ennesima novità in un periodo che vede Zcash al centro di notevoli trasformazioni. Proprio in queste ore, infatti, il token è oggetto di un terzo aggiornamento della rete, per effetto del quale dovrebbero essere ridotti i tempi di conferma delle transazioni, rendendo di conseguenza più veloce e scalabile il sistema. Blossom, questo il nome dato all’upgrade, dovrebbe in particolare raddoppiare la capacità della rete, aumentando la frequenza dei blocchi e rendendo migliore la user experience. Per quanto riguarda gli utenti finali l’operazione non rende necessario un loro coinvolgimento, in quanto il processo è destinato esclusivamente ad incidere sulla generazione dei blocchi.
Va inoltre precisato che l’upgrade non è stato reso necessario da problemi di funzionamento della rete, la quale non ha sinora evidenziato problemi di velocità, ma dallo sviluppo potenziale della scalabilità. In pratica si tratta di una mossa rivolta agli sviluppatori che stanno lavorando a nuove app, i quali scelgono su quale rete basarsi anche sulla base della loro percezione riguardo la futura scalabilità della stessa.

Comprare Criptovalute? Exchange Binance Binance

Dario Marchetti

Sono laureato in Lettere e Filosofia alla Sapienza di Roma, con una tesi sul confine orientale d'Italia alla fine della Prima Guerra Mondiale. Ho collaborato con svariati siti su molte tematiche e guidato il gruppo di lavoro che ha pubblicato il CD-Rom ufficiale della S.S. Lazio "Storia di un amore" e "Storia fotografica della Magica Roma".
Back to top button